Il Milan conquista la vetta: capolavoro rossonero rivoluziona il girone F in Champions
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Il Milan conquista la vetta: capolavoro rossonero rivoluziona il girone F in Champions

formazione Milan

Come il Milan ha capovolto la partita contro il PSG con gol spettacolari di Leao e Giroud, analisi completa.

La partita ha preso vita sin dai primi minuti con un Milan combattivo e un PSG incisivo. L’ex nerazzurro Skriniar ha trovato la via della rete, facendo tremare i sostenitori rossoneri, ma la squadra di Pioli non ha perso la bussola. L’incursione aerea di Giroud e la danza acrobatica di Leao hanno segnato il ritmo della partita, con i parigini costretti ad inseguire.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

formazione Milan

Dall’equilibrio alla rimonta: Il Milan non guarda indietro

Con un Giroud ispirato e un Leao imprendibile, il Milan ha disegnato una ripresa da incorniciare. Theo Hernandez ha servito assist d’oro, e Giroud ha sovrastato Skriniar nel gioco aereo, sigillando la rimonta milanista. La strategia del tecnico Luis Enrique, nonostante l’introduzione di elementi freschi come Fabian Ruiz e Gonçalo Ramos, non ha scalfito il muro rossonero, eretto da un Maignan monumentale.

Gli ultimi assalti e la determinazione di Maignan

Il PSG non ha abbassato la guardia, cercando di perforare la difesa milanista con un Mbappé volitivo ma sterile davanti all’impenetrabile Maignan. Il portiere rossonero, insieme a Donnarumma, ha dato vita a un duello di parate spettacolari che ha mantenuto il risultato in bilico fino al triplice fischio.

Dopo trenta giorni di attesa, il Milan torna al sapore della vittoria, confermando l’importanza di Giroud non solo come finalizzatore ma come pilastro emotivo della squadra. La Champions League vede ora una nuova luce brillare: quella di un Milan capace di sovvertire pronostici e di rianimare l’entusiasmo di una tifoseria sognante.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 8 Novembre 2023 18:32

Milan: casting in difesa, tutti i nomi sul taccuino di Furlani

nl pixel