Milan, il mercato di gennaio riparte dalle cessioni

Tra difensori e centrocampisti, il Milan potrebbe cedere almeno un paio di esuberi. Attenzione a Paletta e José Mauri, ma anche a Montolivo.

chiudi

Caricamento Player...

Mancano poco più di tre mesi alla sessione invernale del calciomercato. Con ogni probabilità, il Milan ripartirà da dove aveva lasciato, cioè dalle cessioni. Alcuni giocatori, infatti, potrebbero lasciare il club rossonero già a gennaio. Tra questi, ad esempio, c’è Gabriel Paletta, la cui cessione alla Lazio è sfumata sul più bello nelle ultimissime ore di agosto. Il difensore italo-argentino, sempre più ai margini del progetto di Vincenzo Montella, ha parecchi estimatori (non soltanto in Italia).

Mercato Milan, tra cessioni e nuovi arrivi

Dalla difesa al centrocampo, dove il giovane José Mauri fatica a scalare posizioni nelle gerarchie dell’allenatore. Fin qui, il 21enne centrocampista ha collezionato due presenze (una in Europa League e una in campionato), per un totale di 112 minuti giocatori. Potrebbe lasciare il Milan a gennaio, probabilmente in prestito. Attenzione anche al futuro di Riccardo Montolivo, che rischia di perdere il treno Mondiale. Per Montella, l’ex capitano non è più un titolare, ma solo un’alternativa a Lucas Biglia. Ecco perché potrebbe chiedere al Milan di essere ceduto.

Fuori uno o più centrocampisti, dentro un rinforzo di spessore. Un vice Kessié o comunque un mediano di corsa e qualità. Sul taccuino di Marco Fassone e Mirabelli ci sono cinque nomi: Seko Fofana e Jakub Jankto dell’Udinese, Alfred Duncan del Sassuolo e il 20enne del Cagliari, Nicolò Barella. All’estero, invece, per la precisione in Bundesliga, piace il tedesco Kerem Demirbay dell’Hoffenheim.