Milan, lascia anche Leandro Cantamessa: al suo posto Mattia Grassani

Il Milan di Berlusconi non esiste più: l’ultimo legame era Leandro Cantamessa che il 31 dicembre lascerà i rossoneri.

chiudi

Caricamento Player...

MILANO – Il vecchio Milan dal 1° gennaio non esisterà più. Il 31 dicembre, infatti, l’avvocato del Diavolo, Leandro Cantamessa, scioglierà il suo rapporto con i rossoneri che durava ormai da 34 anni. Il legale è entrato nella società rossonera nel lontano 20 febbraio 1984, due anni prima dell’inizio dell’epopea berlusconiana. Ha pagato una divergenza di visioni anche a livello di politica sportiva con i vertici societari rossoneri.

Da Calciopoli al codice ad personam per Balotelli

Leandro Cantamessa è stato sicuramente un avvocato che ha lasciato il segno nella storia del Milan. Il legale ha difeso i rossoneri durante il processo di Calciopoli, stilato migliaia di contratti di giocatori, compilato il codice di comportamento ad personam per Balotelli, mutuato dall’Aeronautica Militari. Il suo posto lo prenderà Mattia Grassani.

Quale sarà il futuro di Leandro Cantamessa?

Al momento il futuro di Leandro Cantamessa resta un dilemma. Molti lo vorrebbero come commissario della Lega di Serie A ma al momento l’ipotesi rimane molto remota anche perché il diretto interessato non sembra molto convinto. La sua ultima apparizione, almeno per il momento, in via Rossellini ci sarà il prossimo 14 dicembre nella commissione dei diritti tv.