Milan, la strana situazione dei big: Maignan, Leao e Theo Hernandez
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Milan, la strana situazione dei big: Maignan, Leao e Theo Hernandez

Theo Hernandez

Come sarà il nuovo Milan nella stagione 2024-2025: chi resta, chi potrebbe partire e quali sono i piani di mercato per rinforzare la squadra.

Il Milan si appresta a vivere una fase cruciale nella costruzione del team per la stagione 2024-2025, con focus tanto sul mercato in entrata quanto su quello in uscita, in un periodo definito da molti come fluido e imprevedibile.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Mike Peterson Maignan
Mike Peterson Maignan

Punti caldi del mercato: entrate e uscite nel Milan

I nomi come Pulisic, Reijnders e Loftus-Cheek sono ormai pilastri inamovibili del club, mentre il futuro di giocatori del calibro di Theo Hernandez e Mike Maignan rimane avvolto nel mistero. Con le gerarchie potenzialmente soggette a cambiamenti sotto la guida del nuovo allenatore, la strategia di mercato del Milan appare particolarmente dinamica.

La dirigenza si concentra su quattro aree chiave per rinforzare la squadra: un difensore centrale, un terzino destro, un centrocampista difensivo e un centravanti. Questi acquisti sono essenziali per colmare le lacune attuali, ma ogni nuovo ingresso richiederà probabilmente delle cessioni significative per bilanciare il roster e i bilanci.

Il portiere Mike Maignan vive una situazione delicata, con trattative per il rinnovo in stallo e una possibile partenza se dovesse arrivare un’offerta adeguata, considerando anche la sua valutazione che si aggira attorno ai 100 milioni di euro.

Prospettive di crescita e strategia di mantenimento

Nonostante le incertezze, ci sono giocatori chiave dai quali il club desidera ripartire, come Tomori e Gabbia, quest’ultimo in particolare dopo una seconda metà di stagione positiva. Leao appare come uno dei più solidi, con il club incline a trattenere il talento nonostante una clausola rescissoria elevata.

L’attacco del Milan vedrà un cambiamento significativo, con l’addio di Giroud e le speranze riposte in Jovic, che ha mostrato una buona media gol nonostante alcune prestazioni sottotono. Altri giocatori come Chukwueze e Okafor sono confermati, continuando così a formare l’ossatura dell’attacco rossonero.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 13 Maggio 2024 17:36

Attivismo e interruzioni: protesta drammatica agli internazionali d’Italia

nl pixel