L’allenatore del Milan Pioli è intervenuto dopo la vittoria per 1-0 contro la Sampdoria, ecco le sue parole post partita.

Stefano Pioli ha rilasciato dichiarazioni dopo la vittoria del suo Milan contro la Sampdoria, ecco le sue parole: “Dobbiamo nutrirci di questo entusiasmo della gente. Siamo stati bravi a creare l’ambiente giusto, è bene assorbire l’energia che ci danno i tifosi. Qualche pausa te la devi concedere, non si può giocare sempre a mille all’ora e oggi l’abbiamo gestita bene. Potevamo chiuderla prima, ma abbiamo completato una settimana positiva e importante”.

Viene chiesto se la rabbia nel finale è frutto di non aver chiuso la partita: “Lo step lo stiamo facendo. L’obiettivo è chiudere le partite. Nel primo tempo ci siamo accontentati di gestire troppo, nel secondo tempo abbiamo spinto e non abbiamo trovato le conclusioni giuste. Oggi devo dire che abbiamo lasciato quasi niente ai nostri avversari, vuol dire che la crescita sta arrivando a una buona definizione”.

Viene chiesto se senza Ibrahimovic la squadra è cresciuta: “Merito del lavoro di tutti, questo sicuramente. Fa parte del nostro percorso. Due anni fa avevamo un livello inferiore in termini di esperienza.”

“Ibra ci ha fatto crescere tantissimo e sarà ancora determinante per il resto del campionato, ma adesso tutti possono essere determinanti. Abbiamo le qualità e un’identità di gioco preciso e ne siamo consapevoli. La prestazione dipende sempre da noi, vogliamo farla sempre, poi sul risultato incidono anche altri fattori”.

Milan-Spal Stefano Pioli Roma-Milan
Stefano Pioli

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Pioli parla dei singoli rossoneri

L’allenatore del Milan spiega la sostituzione di Leao: “E’ stato sostituito perché stava calando un po’ l’intensità. Bisogna lavorare sempre con e per la squadra. Se Rebic avesse segnato nelle occasioni che ha avuto avreste tutti un’altra opinione. Siamo soddisfatti di Leao, può essere sempre decisivo.”

“Per il modo di giocare che abbiamo bisogna correre tanto. Preferisco togliere il giocatore al 60′ senza energia perché vuol dire che ha speso tutto piuttosto che avere giocatori che al 90′ hanno ancora altro da dare perché non hanno speso. L’importanza è la qualità dei minuti che hai in campo”.

Sul gol di Leao: “Credo che sia abbastanza semplice come vogliamo cercare di attaccare. Se gli avversari ci vengono a prendere nella nostra metà campo abbiamo anche questa soluzione, mentre se gli avversari non rompono la linea partiamo da dietro. Nella circostanza del gol sono stati bravi i ragazzi a leggere bene la situazione”.

Conclude così: “Un’aria positiva, con grande fiducia e convinzione. Sappiamo benissimo cosa poteva succedere con un risultato diverso nel derby. Sappiamo che non possiamo mollare nulla, anche perché per ora abbiamo ottenuto solo due punti in più rispetto all’annata passata. Cerchiamo di far crescere sempre il nostro livello”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

calcio news milan

ultimo aggiornamento: 13-02-2022


Mondiale per Club, trionfa il Chelsea. Il Palmeiras cede ai supplementari

Sampdoria, Giampaolo: “Col 3-5-1-1 perché non ho attaccanti”