La storia del Milite Ignoto, dalla scelta della Salma al suo arrivo all’Altare della Patria a Roma.

Il 4 novembre 1921 il Milite Ignoto veniva tumulato all’Altare della Patria a Roma. Da allora è diventato un punto di riferimento, un simbolo fondante del nostro Paese, un tempio nel quale rendere onore e merito a tutte le persone che hanno perso la vita per difendere la Patria.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Cosa significa

Arriviamo quindi al significato: per Milite Ignoto si intendono le persone morte in guerra e mai identificate, quindi senza una tomba dove poter essere compianti e ricordati. È bene contestualizzare l’anno di tumulazione del Milite all’Altare della Patria. Siamo nel 1921, quindi il dramma della Prima Guerra Mondiale sulle spalle. Un monumento per ricordare le persone che hanno perso la vita sarebbe stato costruito in molti Paesi che presero parte al drammatico conflitto. Si trattò di una sorta di necessità, un modo per non rendere vana nessuna delle vite che si sono spente sui campi di battaglia.

Altare della Patria Milite Ignoto
Altare della Patria Milite Ignoto

Chi è il Milite Ignoto: la storia

Tutte le persone che hanno perso la vita per la Patria. Ecco chi rappresenta il Milite tumulato a Roma. Nella bara conservata all’Altare della Patria ci sono i resti di una persona morta in guerra ma non identificata. Una commissione scelse una salma tra undici recuperate da diversi teatri di battaglia della Prima Guerra Mondiale.

Il Milite Ignoto ad Aquileia

Il Milite è legato ad Aquileia perché proprio ad Aquileia furono riunite le undici salme selezionate dalla commissione. Pochi ricordano che la scelta fu fatta da Maria Maddalena Blasizza in Bergamas, di Gradisca d’Isonzo. madre di un caduto mai identificato. Una scelta decisamente simbolica. Forse anche doverosa.

Il treno

La salma scelta dalla Signora Blasizza in Bergamas su collocata in una bara che fu caricata su un treno speciale che iniziò un lungo viaggio destinato a rimanere nella storia. Il treno viaggiò circondato dall’affetto di tutti gli italiani. Un bagno di folla in occasione di tutte e tredici le soste previste dall’itinerario di viaggio.

Il Milite Ignoto all’Altare della Patria a Roma

Il Milite Ignoto arriva a Roma il 2 novembre accolto dal Re. Il 4 novembre del 1921, data nella quale si celebrava il terzo anniversario della fine della Prima Guerra Mondiale, la salma venne tumulata all’Altare della Patria.

Oggi

Oggi il Milite Ignoto rappresenta più genericamente tutte le persone che hanno dato la vita per la Patria. La tomba è sorvegliata da due militari.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 04-11-2021


Coronavirus, salta i concerti di Barenboim per un positivo. Cluster nel Padovano: contagio partito da un papà no vax

Il Covid torna a fare paura: lockdown per i non vaccinati?