Mini Countryman: animo sportivo in formato cinque porte

Mini Countryman: animo sportivo in formato cinque porte

La Mini Countryman abbina dimensioni compatte da berlina a prestazioni da vera sportiva, senza rinunciare al lusso e al design inconfondibile.

La Countryman è un modello di berlina a cinque porte prodotto dalla Mini. Presentata a Ginevra nel 2010, viene prodotta a Graz, in Austria; la prima generazione ha subito un restyling di metà carriera nel 2014 mentre dal 2017 è in commercio la seconda generazione che ha debuttato a Los Angeles nel novembre del 2016.

Scheda tecnica Mini Countryman

Costruita in configurazione cinque porte e cinque posti, la Countryman è lunga 4.299 mm, è larga 1.822 mm, è alta 1.557 mm ed ha un passo che misura 2.670 mm. Viene prodotta in tre modelli diversi (One, Cooper e Cooper S) all’interno di una gamma che si articola in tre allestimenti: Boost, Hype e Pro; il primo offre radio, fari fendinebbia e computer di bordo; il livello mediano integra la dotazione di base con le luci interne e i fendinebbia a LED, il pacchetto MINI Excitement e il Driving Modes. La versione top di gamma (solo per il modello Cooper S) offre, in aggiunta, sospensioni sportive e i sedili in pelle.

Per ciò che concerne i tre modelli, le differenze (oltre all’esclusiva dotazione di motorizzazioni) sono soprattutto di ordine estetico; la versione One presenta tettuccio e calotte dei retrovisori in tinta con la carrozzeria; la Mini Cooper permette di scegliere tra tre diversi colori per tetto e specchietti a contrasto, oltre a personalizzare il cofano anteriore con stripes bianche o nere. La declinazione sportiva del modello Cooper si caratterizza per la griglia a nido d’ape con modanatura cromata esclusiva e logo ‘S’ oltre alle prese d’aria inferiori.

L’infotainment di bordo prevede la radio con display touch da 6.5” (comprensivo di vivavoce Bluetooth e ingresso USB) sul quale è possibile visualizzare anche le mappe utilizzate dal sistema di navigazione (Mini Connected Navigation) che nella versione Plus usufruisce di uno schermo da 8.8”. Tra gli optional a pagamento figurano quattro tinte pastello (e altrettante metallizzate) per la carrozzeria e una vasta selezione di cerchi ruota.

Motorizzazioni Mini Countryman

La gamma di motorizzazioni offerte sulla Countryman si articola in due unità a benzina e due a diesel, cui si aggiunge un propulsore ibrido. La proposta di motori a benzina parte dal 1.5 litri da 102 CV, un tre cilindri in linea sovralimentato a trazione anteriore, abbinato sia al cambio manuale a sei marce che a quello automatico. Disponibile solo con l’allestimento ‘One’, questo motore spinge la Countryman fino a 180 km/h e raggiunge i 100 km/h da fermo in 12 secondi netti. Il costruttore dichiara un consumo di carburante tra 5.9 e 6 l per 100 km mentre le emissioni vengono quantificate tra i 137 g e i 134 g per km.

Mini Countryman
Fonte immagine: https://twitter.com/MINI_Italia

Sulla Mini Cooper Countryman è disponibile la variante da 136 CV e 220 Nm, anch’essa abbinata al doppio tipo di cambio ed alle due ruote motrici. I riscontri prestazionali sono migliori, con la velocità massima che raggiunge i 200 km/h e lo scatto da 0 a 100 km/h che si riduce a 9.7 secondi; il dispendio di carburante, secondo quanto dichiarato da costruttore, va da 5.8 a 6 l per 100 km mentre le emissioni dichiarate sono tra i 132 g e i 137 g per km.

La gamma dei motori a benzina si completa con l’unità da 2.0 litri che sospinge la Countryman Cooper S; questo turbo a 4 cilindri in linea sprigiona 192 CV e 280 Nm; resta la trazione anteriore e l’abbinamento con cambio sia manuale che automatico. I dati relativi alle prestazioni vengono ulteriormente ritoccati verso l’alto: la velocità limite sale a 225 km/h mentre il tempo necessario a raggiungere i 100 km/h da fermo scende a 7.6 secondi. Una maggiore potenza fa il paio con consumi più elevati: 6.5 l/100 km per la versione a cambio manuale e 6.0 l per quella a cambio automatico. Più alti anche i valori delle emissioni pari, rispettivamente, a 149-148 g al km e 138-136 g/km.

Anche la gamma di motori diesel si basa su un tre cilindri sovralimentato da 1.5 litri; il modello d’ingresso (Countryman One) è sospinta dalla versione da 116 CV, abbinata al doppio tipo di trasmissione, che raggiunge i 190 km/h e scatta da 0 a 100 km/h in 11.2 secondi. Per percorrere 100 km servono tra i 4.3 e i 4.6 litri di carburante (a seconda del cambio) mentre le emissioni di CO2 vengono quantificate tra i 112 e i 122 g per km.

La Mini Cooper, invece, ha in dotazione il 4 cilindri sovralimentato da 2.0 litri; grazie ai 150 CV di potenza sfonda il muro dei 200 km/h (arrivando a 208 km/h) e scatta da 0 a 100 km/h in 9.1 secondi. Abbinata sia al cambio manuale che automatico, questa unità viene proposta sia a trazione anteriore che con le 4 ruote motrici; consuma tra 4.5 e 4.6 l per 100 km e produce emissioni di CO2 che vanno da 119 a 122 g al km. Sulla Mini Cooper Countryman S viene proposta la versione da 190 CV, coadiuvata dal cambio automatico (o automatico sportivo) e abbinata ai due tipi di trazione. I riscontri prestazionali sono i migliori di gamma: 220 km/h di velocità massima e 7.9 secondi per raggiungere da fermo i 100 km/h.

Infine, il novero delle power unit si completa con l’ibrido da 2.0 litri che sviluppa 224 CV; la parte elettrica del gruppo propulsore utilizza una batteria da oltre 13 kWh e può generare una potenza massima di 64 kW (mentre la parte endotermica genera da sola 136 CV e 100 kW); questo motore viene abbinato alle quattro ruote motrici ed alla trasmissione automatica, consuma tra i 2.4 e i 2.5 l per 100 km in percorso misto e produce tra i 55 e i 56 g di CO2 al km; la velocità di punta è di 198 km/h.

Listino prezzi Mini Countryman

Il costo di un modello Countryman dipende dalla combinazione tra motorizzazione e allestimento. Un entry level (One) con motore a benzina (106 CV) viene offerto a partire da 26.300 euro (28.200 euro se con cambio automatico); al vertice della gamma si colloca la Cooper S, la cui versione più costosa – a listino per 35.000 euro – è quella con cambio automatico sportivo. I modelli con motori diesel coprono un range di prezzi leggermente più alti: una versione di ingresso (One) presenta un prezzo di attacco di 28.250 euro (che diventano 30.150 euro se si sceglie il cambio automatico); l’allestimento più prestigioso (Cooper S con trasmissione automatica sportiva) è offerto a listino a partire da 37.300 euro; la variante ibrida, infine, costa 39.800 euro. La Countryman ed altri modelli Mini e BMW sono in vendita presso il concessionario Autocrocetta di Torino.

Fonte immagine: https://twitter.com/MINI_Italia

Fonte immagine: https://twitter.com/MINI_Italia

ultimo aggiornamento: 22-10-2018

X