Miriam Ciobanu è la giovane 22enne travolta e uccisa da un auto: alla guida c’era un 23enne, risultati positivo all’alcol e alla droga.

La vittima è Miriam Ciobanu, una giovane 22enne deceduta durante un incidente a Pieve del Grappa. Dopo un litigio con il fidanzato, la giovane avrebbe deciso di tornare a casa da sola a piedi, quando una macchina l’ha travolta e uccisa. Il fratello del fidanzato: “Le ho detto di salire in macchina. L’ho seguita per un tratto, poi l’ho persa…” 

Il fidanzato della 22enne, Tommaso, ha spiegato che suo fratello è andato a recuperare la giovane in macchina, per accompagnarla a casa. “Ho tentato di convincere Miriam in tutti i modi a salire in macchina. L’ho seguita per un tratto, poi l’ho persa. Le dicevo che era pericoloso camminare per strada la notte di Halloween con tutta la gente che torna ubriaca dalle feste. Ma non c’è stato verso”.  

Tommaso ha solo 19 anni, ed era il fidanzato di Miram Ciobanu. Entrambi di Paderno, frazione di Pieve del Grappa, nel Trevigiano. La giovane è stata travolta e uccisa da un’Audi A3, guidata da un 23enne risultato positivo all’alcol test e alla droga.  

Polizia

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La vicenda

Secondo quanto emerso dalle ricostruzioni, la vittima si trovava a casa del suo fidanzato, quando hanno avuto un litigio. A quel punto ha deciso di tornare a piedi verso casa sua. “Abbiamo litigato e se n’è andata. A piedi, da sola, in piena notte. Io non potevo seguirla, è andato mio fratello a cercarla” dice Tommaso. 

I due ragazzi si frequentavano da pochi mesi. Avevano deciso di passare insieme la serata a casa del 19enne. Poi il litigio, e il tragico incidente. Il fratello di Tommaso ha spiegato: “L’altra sera lei e mio fratello volevano mangiarsi una pizza.”

E prosegue “Li ho accompagnati io alla pizzeria Al Sole perché mio fratello al momento è su una sedia a rotelle a causa di un incidente. Miriam doveva fermarsi a dormire qui da noi. Ma a un certo punto della notte, saranno state più o meno le 4 ha detto che sarebbe andata a casa perché avevano discusso. Le ho chiesto se qualcuno la veniva a prendere, lei mi ha detto di no ma era decisa ad andarsene lo stesso”. 

Riproduzione riservata © 2022 - NM

giallo

ultimo aggiornamento: 02-11-2022


Cacciatore trova il cadavere di un collega e si suicida 

Alessandro Tomasella, bruciato vivo durante una grigliata