I dati del monitoraggio Iss del 24 dicembre: indice Rt stabile (ma sopra la soglia), aumentano incidenza e ricoveri.

Il monitoraggio Iss del 24 dicembre conferma ancora una volta il lento ma progressivo peggioramento della situazione epidemiologica in Italia. L’indice Rt, nel periodo dal 17 al 23 dicembre, resta stabile rispetto alla settimana precedente mentre incidenza e ricoveri in area medica e in terapia intensiva sono in aumento.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Coronavirus in Italia, il monitoraggio Iss del 24 dicembre: Rt stabile, incidenza in aumento

Nel dettaglio, l’incidenza passa da 241 a 351 casi ogni 100.000 abitanti, chiaro indice del fatto che il virus circola e che si diffonde anche con una moderata rapidità L’indice Rt è pari a 1,13, quindi stabile rispetto al monitoraggio della settimana precedente.

Per quanto riguarda la diffusione del virus, aumentano i nuovi casi non associati a catene di trasmissione. Anche questo dato è indice della corsa del coronavirus.

Coronavirus
Coronavirus

Aumentano i ricoveri in area medica e in terapia intensiva

Per quanto riguarda la tenuta del sistema sanitario, si registra un aumento dei ricoveri sia in area medica che in terapia intensiva. Nel dettaglio, il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva ha superato a livello nazionale la soglia limite del 10% raggiungendo il 10,7%. I ricoveri in area medica sono invece raggiungono il 13,9%, di poco al di sotto la soglia del 15%. Anche per quanto riguarda i ricoveri, quindi, l’Italia si sta spostando verso uno scenario da zona Gialla.

Le regioni a rischio

Per quanto riguarda la situazione nelle Regioni, due sono classificate a rischio alto e 18 sono classificate a rischio moderato. Tra queste 18, cinque sono ad alta probabilità di progressione a rischio alto.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

coronavirus

ultimo aggiornamento: 24-12-2021


Validità Green Pass, cosa cambia dal 1 febbraio

Vaccino Covid, terza dose con Pfizer e Moderna: quali sono gli effetti collaterali