Morte Davide Astori, la Procura chiede un anno e sei mesi per Giorgio Galanti, unico imputato a processo per la scomparsa del difensore.

La Procura chiede la condanna ad un anno e sei mesi per Giorgio Galanti, il medico a processo per la morte di Davide Astori, il capitano della Fiorentina trovato morto nella camera di albergo ad Udine, dove la squadra si trovava in vista della sfida di campionato contro i friulani.

Morte Astori, la Procura chiede un anno e sei mesi per Giorgio Galanti

Per Galanti, a processo con la formula del rito abbreviato, la Procura ha chiesto la condanna ad un anno e sei mesi per omicidio colposo.

Davide Astori
Davide Astori

La indagini e la superperizia

Il corpo di Davide Astori è stato trovato dai compagni di squadra e dagli uomini dello staff della Viola. Le indagini avrebbero accertato le cause della morte: cardiomiopatia ventricolare maligna, una malattia difficile da intercettare perché non è segnalata da sintomi rilevanti.

Nel registro degli indagati ci era finito anche il Professor Galanti, che aveva rilasciato i certificati per l’idoneità alla pratica agonistica. La Procura aveva richiesto l’archiviazione per l’altro medico indagato, il Professor Stagno, mentre Galanti è a processo.

La perizia disposta sul corpo di Astori ha evidenziato che il decesso non poteva essere evitato e che il via libera dei medici all’attività agonistica era arrivata dopo che erano state rispettate tutte le norme. L’unica ombra è rappresentata dall’Holter Ecg che non è stato eseguito. Se fosse stato fatto l’esame avrebbe potuto segnalare delle anomalie. Siamo nel campo delle probabilità. L’esame avrebbe anche potuto dare risultati nella norma e quindi non richiedere ulteriori accertamenti.


Nuovo monitoraggio Iss, indice Rt sotto l’1. I colori delle Regioni dopo il lockdown di Pasqua

Milan-Sampdoria, Pioli: “Dobbiamo arrivare a fine stagione senza rimpianti”