È stato trovato il corpo dell’escursionista disperso in Val di Zoldo da diciotto giorni: il 39enne è morto. Il sindaco: “Momento particolarmente difficile”.

È morto l’escursionista disperso in Val di Zoldo: dopo diciotto giorni di ricerche con elicotteri, cani e droni, è stato trovato, purtroppo senza vita, il corpo di Federico Lugato, il ragazzo di 39 anni scomparso lo scorso 26 agosto durante un’escursione. Il corpo è stato individuato nella zona dove si erano concentrate le ricerche negli ultimi diciotto giorni, ossia nella zona del Gruppo San Sebastiano.

È morto l’escursionista di 39 anni disperso in Val di Zoldo. Il corpo trovato nel Gruppo del San Sebastiano

Il trentanovenne era partito da Pralongo. L’itinerario prevedeva un percorso ad anello nel Gruppo del San Sebastiano. Un percorso di dieci chilometri circa non particolarmente impegnativo dal punto di vista tecnico. Non solo. Il ragazzo conosceva bene quel percorso. Eppure non ha fatto ritorno.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Ambulanza
Ambulanza

Le ricerche

Dopo la segnalazione sono iniziate le ricerche, iniziate dalla zona segnalata dalla geolocalizzazione del telefono del trentanovenne. Purtroppo le montagne rendono impreciso il segnale della geolocalizzazione. E le ricerche sono andate avanti per giorni. Purtroppo senza risultati.

Hanno preso alle ricerche anche numerosi volontari accorsi da tutta la zona. Il caso ha avuto anche una certa risonanza mediatica, legata anche al fatto che l’episodio è stato portato alla ribalta da personaggi famosi, che sui canali social hanno chiesto alle persone di collaborare come possibile.

Il sindaco di Val di Zoldo: “Un momento particolarmente difficile”

Nonostante le speranze di trovarlo in vita fossero ormai quasi nulle, questo è un momento particolarmente difficile per la famiglia a cui esprimo la vicinanza“, ha dichiarato il sindaco di Val di Zoldo.


Incidente stradale a Grado, ciclista investito da un Suv

Covid, la terza dose di vaccino è sicura? Gli effetti collaterali sarebbero aumentati. Quali sono