Giorgio Nebbia si è spento all’età di 93 anni. Il parlamentare della Sinistra Indipendente è stato un pioniere dell’ambientalismo italiano.

ROMA – Il mondo della politica italiana piange la scomparsa di Giorgio Nebbia. L’ambientalista italiano è morto all’età di 93 anni ma la famiglia ha deciso di mantenere il massimo riserbo sulla vicenda. Nei prossimi giorni saranno diverse le persone che daranno l’ultimo saluto al pioniere del movimento italiano per l’ambiente.

Chi era

Giorgio Nebbia è nato a Bologna il 23 aprile 1926. Dopo la laurea in chimica, l’ambientalista ha iniziato una lunga carriera di professore universitario con gli studi concentrati nel campo della merceologia. A partire dagli anni Sessanta ha pubblicato diversi articoli che resteranno per sempre iscritti nella storia della lotta all’ambientalismo italiano e non solo.

Contemporaneamente a questa carriera di studioso e di professore, Nebbia ha deciso di intraprendere anche l’avventura politica. Candidato con la Sinistra Indipendente l’ambientalista è stato eletto per due volte. La prima alla Camera (1983-1987) e poi al Senato (1987-1993). Al termine di questi due mandati ha deciso di lasciare questo mondo per dedicarsi solo agli studi e alla sua lunga attività di professore che lo ha visto insegnare in tutta Italia.

Giorgio Nebbia morto

La morte di Giorgio Nebbia è stata annunciata nella giornata di giovedì 4 luglio 2019. I funerali sono in programma presso la parrocchia San Mattia Apostolo, in via Renato Puccini a Roma. La famiglia – che sulle cause della morte ha deciso di mantenere il massimo riserbo – ha chiesto di “non portare fiori ma fare una donazione alla Fondazione Luigi Micheletti di Brescia come chiesto dallo stesso defunto”.

Il nome di Nebbia sarà sempre scritto nella storia dell’ambientalismo italiano ma anche nelle pagine dell’università italiana. Saranno diverse le persone che andranno a dare l’ultimo saluto al 93enne nelle prossime ore.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
cronaca Giorgio Nebbia parlamento politica

ultimo aggiornamento: 05-07-2019


Il Premio Strega va ad Antonio Scurati

Napoli, morto il tabaccaio aggredito da un nigeriano. Salvini: “Pena esemplare”