Lutto a Sabaudia, è morto Giulio Saporetti, il proprietario del più importante stabilimento balneare del litorale alle porte di Roma. L’ultimo saluto.

Lutto a Sabaudia (Roma) per la morte di Giulio Saporetti, definito il re delle dune per la sua attività sul litorale romano. Saporetti  era il titolare di uno dei maggiori stabilimenti del litorale a pochi chilometri da Roma.

Sabaudia, morto Giulio Saporetti, il titolare dello stabilimento balneare dei vip

L’uomo si è spento all’età di novantotto anni, lasciando un vuoto enorme a Sabaudia, dove ha aperto il suo stabilimento balneare con il noto ristorante, diventato una delle icone della nota località balneare.

Lo stabilimento balneare ha accolto e regalato giorni dei relax ad alcuni dei personaggi più importanti della scena politica ma anche del mondo dello spettacolo, personaggi del calibro di Rutelli, Francesco Totti, Luca Barbarossa, ma anche Carlo Verdone, Monica Bellucci e Valeria Marini.

Mi ha chiamato il figlio oggi per darmi la triste notizia. Che peccato! Giulio era un uomo d’ altri tempi, come non ne fanno più. Ho frequentato Saporetti fin da ragazzo: ci andavo con mio padre Mario, che nel ’61 produsse l il film “A porte chiuse” con la regia di Dino Risi, starring Anita Ekberg. Allora mio padre prese una villa in affitto. Una volta ci incontrai Pasolini. Io adoro quel posto perché il mare è pulito e si può nuotare e la sera ero fisso al ristorante“, ha dichiarato Vittorio Cecchi Gori, che proprio dalle parti di Sabaudia ha una villa che in estate si trasforma in una residenza di vip.

Saporetti
Fonte foto: https://www.facebook.com/saporettitorrepaola

I funerali di Giulio Saporetti

Ai funerali di Giulio Saporetti hanno partecipato i familiari dell’uomo ma anche alcuni personaggi famosi e gente comune, accorsa per un ultimo saluto per un uomo che ha fatto tanto per Sabaudia, trasformando la località in un baluardo del turismo.


Caserta, moldavo picchia la madre dell’ex compagna: arrestato

Inter-Napoli, morto un tifoso in seguito agli scontri tra tifoserie. Chi era Daniele Belardinelli