Si è spento l’inventore del linguaggio di Pingu. Bonomi aveva 85 anni, tra i personaggi storici di quest’arte.

Carlo Bonomi ha lavorato a moltissimi titoli famosi legati all’animazione internazionale. Bonomi resterà per sempre una figura simbolo, indimenticabile nell’invenzione del linguaggio creato per la serie per bambini Pingui, di cui Bonomi doppiò tutti i personaggi.

Bonomi era nato a Milano nel 1937 e aveva cominciato a lavorare con la voce nel 1985, considerato che alla Stazione Centrale di Milano, per molti anni, è stato proprio lui a registrare gli annunci per i passeggeri. La vera scuola legata all’universo dell’intrattenimento, la farà grazie a Carosello, luogo artistico in cui dona la sua voce a numerosi personaggi animati che popolano questa forma di spot, divenuta simbolo della televisione italiana. Lavora a Carosello per vent’anni, dal 1957 al 1977.

Lutto
Lutto

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il linguaggio di Pingu

Sul linguaggio dei caratteri di Pingu, il vero cavallo di battaglia della sua carriera, si sono sviluppate storie e leggende rispetto alla genesi dello stesso. Sembra infatti che si trattasse di un linguaggio astratto da lui progettato in chiave parodica del dialetto milanese, molto simile al grammelot ideato da Dario Fo, mixato con la lingua parlata dai clown francesi e italiani. Bonomi si rifece inoltre al suo stesso doppiaggio de La Linea, celebre serie animata degli anni Settanta disegnata da Osvaldo Cavandoli, che Bonomi riconvertì ed adatto al famoso Pingu.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 08-08-2022


Incendio ad Albenga: 70 persone evacuate

Il ghiaccio marino antartico raggiunge i minimi storici