Lutto nel mondo del giornalismo, è morto Piero Scaramucci

Morto Piero Scaramucci, volto storico della RAI e fondatore di Radio Popolare. Il giornalista è deceduto all’età di 82 anni.

ROMA – Lutto nel mondo del giornalista. Nella giornata di martedì 10 settembre 2019 è morto all’età di 82 anni Piero Scaramucci. Uno dei volti noti della RAI milanese è deceduto in ospedale dove era stato ricoverato per un aneurisma. Le sue condizioni sono peggiorate negli ultimi giorni con i medici che hanno constatato la morte dell’uomo dopo un mese di battaglia.

Piero Scaramucci
Piero Scaramucci (fonte foto https://www.facebook.com/AnpiProvincialeDiMilano/)

Chi era Piero Scaramucci

Nato a Praga nel 1937, Piero Scaramucci è uno dei volti noti della RAI ma anche dell’ANPI. Terminata la sua lunga esperienza da giornalista, l’uomo è diventato presidente della sezione di Almo Colombo, del quartiere isola. Il decesso del fondatore di Radio Popolare è stato confermato anche da Roberto Cenati.

Negli anni ’60 e ’70 – scrive sui social – Scaramucci, come giornalista della RAI ha seguito vicende di cronaca, sindacali e politiche dalla morte di Enrico Mattei ai fatti del ’68, dalle vicende della banda Cavallero ai conflitti sociali, dall’alluvione di Genova al processo di Catanzaro per la strage di Piazza Fontana. Negli anni ’80 per le rubriche del TG1 ha svolto inchieste e reportage, come quelle della guerra Iran-Iraq e il primo reportage dalla Cambogia del dopo Pol Pot. Nel 1982 ha effettuato la diretta sulla tracimazione ma è stato inviato anche per Samarcanda dai luoghi critici alla mafia“.

Di seguito il post su Facebook dell’Anpi di Milano

Piero Scaramucci ci ha lasciatoAbbiamo appreso con profondo dolore la scomparsa di Piero Scaramucci, apprezzato e…

Pubblicato da ANPI Provinciale di Milano su Mercoledì 11 settembre 2019

Morto Piero Scaramucci

La morte di Piero Scaramucci è avvenuta nella giornata di martedì 10 settembre 2019. Il giornalista da circa un mese era ricoverato in ospedale per un aneurisma ma le sue condizioni sono peggiorate negli ultimi giorni. La famiglia nelle prossime ore comunicherà come dare l’ultimo saluto ad uno dei volti noti della RAI milanese e non solo.

Saranno molti i colleghi che omaggeranno una delle personalità più importanti del panorama giornalistico italiano.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/AnpiProvincialeDiMilano/

ultimo aggiornamento: 12-09-2019

X