Si è spento a 92 anni l’ex difensore del Torino Sauro Tomà. Non prese parte alla trasferta di Lisbona per un infortunio.

TORINO – Il Grande Torino ora non c’è più. Nel pomeriggio odierno all’Ospedale Mauriziano si è spento anche l’ultimo sopravvissuto Sauro Tomà, che in quel tragico 4 marzo non era sull’aereo per un infortunio.

A comunicarlo è stato il club granata attraverso il proprio sito: “È un periodo infelice – si legge nella nota – per il mondo del calcio e per quello granata. Poco più di una settimana fa la morte di Emiliano Mondonico e oggi quello di un altro simbolo della storia granata: è scomparso, all’età di 92 anni, Sauro Tomà, ultimo sopravvissuto che fu il Grande Torino“.

Morto Sauro Tomà, l’ultimo sopravvissuto del Grande Torino

Nato a La Spezia nel 1925, Sauro Tomà con la maglia del Torino ha giocato tre stagioni dal 1947 al 1950 collezionando ben 40 presenze vincendo due scudetti.

L’ex difensore dei torinesi non ha preso prese parte alla trasferta tragica di Lisbona per un problema al menisco che gli salvò la vita. Da tempo Tomà era meno presente agli eventi pubblici per problemi di salute.

Ha dedicato gli ultimi anni della sua vita a raccontare le gesta della Sua squadra, quella capace di entrare nella Leggenda del calcio. Si era trasferito nei pressi dello stadio Filadelfia, cuore pulsante del tifo granata, e lì teneva vivo il ricordo dei suoi compagni e delle loro imprese.

Se ne è andato dunque anche l’ultimo degli Invincibili, una squadra che ha scritto la storia del calcio italiano e non solo.

Il video con Sauro Tomà che racconta il Grande Torino


Real Madrid-Juventus, la conferenza stampa di Massimiliano Allegri

Champions League, Roma-Barcellona 3-0: il Calcio si inchina ai giallorossi