Anche la Russia è intervenuta nella crisi diplomatica tra Usa e Cina per il viaggio di Pelosi a Taiwan.

La visita della speaker della Camera Pelosi ha creato molta irritazione a Pechino che ha messo in atto subito le conseguenze. Caccia cinesi hanno violato lo spazio aereo taiwanese ed è stato interrotto l’importazione di vari prodotti. La Cina è infuriata con Washington e trova il sostegno di Mosca che coglie l’occasione per criticare le scelte di politica estera degli Stati Uniti.

Il ministro degli esteri Lavrov esprime la solidarietà del Cremlino all’amico Xi Jinping. “Non posso dire quale sia stata la loro motivazione, ma non ci sono dubbi sul fatto che rispecchia la stessa politica di cui parliamo rispetto alla situazione ucraina. Si tratta del desiderio di dimostrare a tutti la loro impunità e illegalità. ‘Faccio quello che voglio’, è più o meno così” ha dichiarato il capo della diplomazia di Mosca.

panoramica moscow mosca cremlino russia
panoramica moscow mosca cremlino russia

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Lavrov contro gli Stati Uniti

Anche in questo contesto l’unione tra Cina e Russia è indissolubile, soprattutto se si tratta di combattere il comune nemico: gli Stati Uniti. Per il ministro Lavrov non ci sono altre “ragioni per creare una tale irritazione letteralmente dal nulla, pienamente consapevoli di quello che significa per la Cina”. Pechino ritiene l’isola una provincia ribelle da riunificare, un po’ come l’Ucraina per la Russia.

La speaker della Camera ha volutamente ignorato le minacce arrivate da Pechino in seguito all’annuncio del suo viaggio nell’isola e questo è stato visto da Pechino come una provocazione. Opinione condivisa anche dal Cremlino che ribadisce la sua solidarietà alla Cina e ritiene il suo approccio alla questione comprensibile e “assolutamente giustificato”.

Anche la portavoce degli esteri Zakharova ha prontamente condannato la visita della speaker della Camera Usa bollandola come “un’altra azione provocatoria dell’amministrazione statunitense che vuole fare ulteriore pressione su Pechino”. Questa visita potrebbe costare cara agli abitanti di Taiwan ma non scatenerà una guerra nel Pacifico secondo gli esperti. Una delle probabili conseguenze potrebbe essere l’aperto sostegno a Mosca nella guerra in Ucraina.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 03-08-2022


Centrodestra, la lista dei ministri di un futuro governo prima delle elezioni

Alika Ogorchukwu è morto per asfissia violenta e shock emorragico interno