MotoGP 2025: la svolta di KTM con tre team e sei moto in pista
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

MotoGP 2025: la svolta di KTM con tre team e sei moto in pista

MotoGP 2025: la svolta di KTM con tre team e sei moto in pista

Una nuova era per KTM in MotoGP: più squadre, più piloti, più sfide, occupare lo slot Suzuki nel 2025 può essere occupato.

Il mondo della MotoGP è in continua evoluzione e, a partire dal 2025, potrebbe assistere a una significativa espansione grazie alla proposta audace di KTM. Il costruttore austriaco, noto per la sua passione e innovazione nel motociclismo, è pronto a lasciare un’impronta indelebile nella classe regina, con l’ambizione di schierare ben sei moto in competizione.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

MotoGP
MotoGP

L’ambizione di KTM: rivoluzionare la MotoGP

Il progetto di KTM si inserisce nel vuoto lasciato da Suzuki, che si è ritirata dalla MotoGP un anno fa. L’obiettivo di KTM è chiaro: aumentare la propria presenza e influenza nel campionato. Per realizzarlo, il marchio austriaco prevede di strutturare un’organizzazione composta da un team ufficiale e due team satellite, un modello già adottato con successo da Yamaha e Ducati.

Pit Beirer, figura chiave di KTM, ha espresso il suo entusiasmo per questa iniziativa: “Vogliamo prendere una decisione definitiva entro i primi tre mesi dell’anno se vogliamo un terzo team MotoGP“. La sua visione è chiara: più piloti significano maggiori opportunità di successo. L’idea è quella di andare oltre la semplice partecipazione, mirando a una presenza più incisiva e influente.

Vantaggi strategici e sviluppo dei talenti

Un terzo team non solo amplierebbe la visibilità di KTM nella MotoGP, ma porterebbe anche benefici tangibili in termini di strategia e sviluppo. Con sei piloti in pista, KTM avrebbe accesso a una quantità maggiore di dati, fondamentali per affinare le prestazioni e le strategie di gara. Questo significa più tempo in pista durante i Gran Premi e una migliore capacità di confronto e analisi.

Inoltre, una squadra più ampia offre a KTM l’opportunità unica di coltivare talenti emergenti. Come sottolineato da Beirer: “Abbiamo più margine accanto ai quattro piloti di punta se mai un giovane, nuovo, emergente talento fa bene. Possiamo così reagire e mantenere quel talento all’interno della famiglia KTM“. Questa filosofia non solo potenzia la squadra con nuove promesse, ma rafforza anche l’immagine di KTM come un incubatore di talenti nel mondo del motociclismo.

In conclusione, la prospettiva di KTM di schierare tre team in MotoGP dal 2025 è più di una semplice espansione numerica; è una strategia mirata a rafforzare la propria posizione nel campionato, a sviluppare nuovi talenti e a infondere nuova energia in questo sport sempre più competitivo e appassionante.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 17 Dicembre 2023 18:37

Frederic Vasseur, Ferrari 2024: un anno di sfide e crescita

nl pixel