Il pilota dell Ducati, Bagnaia esulta per la pole del Gran Premio di Francia MotoGP, ma non nasconde i problemi avuti.

Nelle qualifiche del Gran Premio di Francia di MotoGP, il pilota della Ducati ufficiale Bagnaia ha strappato letteralmente via il record di Le Mans con il giro di 1.30.450. Insomma la difficile moto italiana finalmente è stata domata dal suo alfiere principale, il suo attore protagonista, ovvero l’uomo su cui sono riposte le speranze della vittoria del Mondiale, con pressioni annesse per Bagnaia.

Queste le parole del pilota a Sky dopo la pole: “Sono contento. Questa moto è dall’anno scorso che nei time-attack va veramente forte. Riusciamo a sfruttarla bene. Ero un po’ preoccupato perché stamattina mi ero trovato benissimo, mentre in FP4 abbiamo provato una cosa che non mi entusiasmava e andavo sempre lungo, non riuscivo a fermare la moto.

MotoGP
MotoGP

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Dove è nato il giro della pole

MotoGP, il pilota della Ducati, Bagnaia spiega il miglioramento: “Per la qualifica siamo andati in direzione opposta e mi sono trovato benissimo. Sono molto contento. Siamo riusciti a fare due cose in una, la pole position ed un feeling davvero buono. Adesso sarà molto complicato scegliere le gomme per la gara ma ci penseremo poi.

Aggiunge il pilota Ducati: “È stata davvero una grandissima pole position, durante le FP4 ero un po’ più nervoso. Il caldo su questa pista porta ad avere meno grip, anche se le temperature non sono estreme. Stavo faticando davvero tanto a fermare la moto e nel secondo run ho fatto due giri.”

L’aver puntato su una determinata modifica: “Sono davvero contento di aver scommesso su una piccola modifica sia all’anteriore che al posteriore, che mi hanno permesso di fare un grandissimo step avanti durante la qualifica. Questo mi da grande carica anche in vista della gara di domani“.

Conclude così il pilota nativo di Torino: “Abbiamo lavorato davvero tanto quest’anno. Le cose non vengono mai da sole. Sono davvero felice anche per Jack, che seconde me si toglie un gran peso con questa prima fila. Ultimamente è stato massacrato troppo, quindi sono contento per lui.” Il compagno di team è in lotta con Martin e Bastianini per la sella dell’anno prossimo in ufficiale.

L’elogio al compagno di squadra: “Mi trovo molto bene con Jack ed è davvero forte come pilota. Su questa pista sono migliorato tanto guardando anche i suoi dati, quindi è un equilibrio difficile da ripetere se dovesse arrivare un nuovo compagno. Sarei molto contento se rimanesse tutto così.” Vedremo domani come andrà la corsa.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 14-05-2022


F1, Red Bull, Marko: “Gli incidenti di Sainz costano alla Ferrari”

MotoGP, Ducati, Bastiatini: “Non mi aspettavo questa vittoria”