Msc si ritira dalla gara per la privatizzazione della compagnia aerea italiana Ita Airways: sarebbero venute meno alcune condizioni.

Il gruppo Msc ha annunciato la sua intenzione di non voler privatizzare la compagnia aerea Ita Airways. La compagnia “conferma di aver già informato le autorità competenti di non essere più interessata a partecipare alla privatizzazione di Ita Airways, non ravvisandone le condizioni nell’attuale procedura”. 

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La nota della compagnia

La decisione della società compare all’interno di una nota del gruppo, nel quale spiega di non essere più interessata a partecipare alla privatizzazione di Ita Airway. Alla luce di questi fatti, solo Lufthansa e Certares rimangono le uniche compagnie private. 

La nota in questione specifica: “Il gruppo Msc, leader mondiale nel settore del trasporto merci e passeggeri, conferma di aver già informato le autorità competenti di non essere più interessata a partecipare alla privatizzazione di Ita Airways non ravvisandone le condizioni nell’attuale procedura”.

Aereo

La capogruppo di Azione-Italia Viva in Commissione Trasporti alla Camera, Giulia Pastorella, ha spiegato che la decisione di Msc e Ita Airways “accresce le preoccupazioni rispetto al destino del vettore italiano. La privatizzazione e la creazione di una forte alleanza strategica è la condizione industriale e finanziaria perché la nuova compagnia possa consolidarsi e affrontare le sfide commerciali che l’aspettano”, spiega. 

E prosegue: “Senza un passo di questo genere il rischio che la nascita di Ita diventi l’ennesima occasione persa si fa concreto. Se Ita dovesse restare pubblica a rimetterci saranno sia il trasporto aereo italiano che i contribuenti, chiamati di nuovo a finanziare di tasca loro l’inconcludenza del governo. Chiediamo per questo al ministro Salvini di intervenire al più presto e intraprendere tutte le iniziative necessarie ad assicurare un futuro, possibilmente privato, ad Ita”, ha infine concluso.  Alla luce di questi fatti, la questione “vendite” sarà di competenza del neo presidente di Ita, Antonino Turicchi. Con l’uscita di Msc, per la privatizzazione della compagnia rimangono Lufthansa e Certares. 

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 22-11-2022


Rincari luce e gas: in quali città sono aumentati di più?

Benzina, aumenti dal 1° dicembre: taglio delle accise dimezzato