Dazn multato per pubblicità ingannevole. La società: criticità superate

Dazn multato per pubblicità ingannevole. La società: criticità superate

L’Antitrust ha multato Dazn per pubblicità ingannevole. La piattaforma streaming: “Accettiamo la decisione”.

ROMA – Prima multa per Dazn. L’Antitrust nella giornata di lunedì 25 marzo 2019 ha inflitto una sanzione pecuniaria alla piattaforma streaming da 500 mila euro per pubblicità e informazioni ingannevoli sul pacchetto calcio 2018/2019. L’istruttoria era partita nei mesi scorsi ed è arrivata alla conclusione solamente nel marzo 2019 con la condanna per il nuovo canale televisivo.

Secondo quanto stabilito dal Garante, la società durante la campagna pubblicitaria delle partite di Serie A e B ha usato la frase “quando vuoi, dove vuoi” senza fare riferimento alle limitazioni tecniche che i consumatori hanno riscontrato in questa stagione, trovando delle difficoltà nel vedere la partita senza problemi. Per questo si è deciso di multare Dazn anche se la società in più di un’occasione ha ribadito che il problema è stato risolto.

DAZN
Fonte foto: https://www.facebook.com/DAZNIT/

Dazn multato, la decisione dell’Antitrust

L’Antitrust ha inoltre inflitto la multa anche per le violazioni che ci sono state sul sito web. Al cliente veniva prospettato un mese di gratuito dopo l’iscrizione senza specificare che al termine di questo il contratto partiva in automatico in assenza di disdetta. Si tratta quindi di una pubblicità ingannevole che ha portato l’Autorità e infliggere una multa da 500 mila euro a Dazn.

La società con un comunicato – pubblicato sul proprio sito – ha dichiarato di “accettare questa decisione nel pieno rispetto dell’Autorità” precisando che “fin dall’inizio dell’istruttoria, il Gruppo ha sempre dimostrato la massima collaborazione ed ha realizzato autonomamente diversi miglioramenti in relazione alle condotte ravvisate dal Garante, che sono ad oggi da considerarsi ampiamente superate“.

La multa è stata comunque inflitta dalle Autorità che nei prossimi mesi osserveranno con attenzione la situazione della società e soprattutto se il canale streaming manterrà le promesse fatte negli ultimi mesi per cercare di evitare la multa.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/DAZNIT/

ultimo aggiornamento: 26-03-2019

X