Terrificante, muratore preso a sprangate in casa: ritrovato in un lago di sangue
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Terrificante, muratore preso a sprangate in casa: ritrovato in un lago di sangue

Cadavere coperto da un lenzuolo

Tragedia a Bologna: muratore trovato in una pozza di sangue a casa. Un 38enne è stato fermato per omicidio.

Un drammatico evento ha scosso Bologna dove un muratore ucraino è stato trovato in fin di vita nel suo appartamento di via Ferrarese.

Decreto Salva Casa: ecco tutte le modifiche che potrai apportare alla tua abitazione

L’uomo, soccorso dal coinquilino in una pozza di sangue, è deceduto poco dopo essere stato trasportato all’ospedale Maggiore.

La polizia ha fermato un connazionale di 38 anni, già noto alle forze dell’ordine. L’uomo è sospettato di essere l’autore dell’omicidio.

cadavere coperto in obitorio

Trovato un muratore in una pozza di sangue: la dinamica dei fatti

La scoperta del corpo martoriato di Roman Matvieiev, come riportato da Fanpage.it, è avvenuta nella giornata di ieri.

Il coinquilino, rientrando nell’appartamento di via Ferrarese 125, ha trovato la vittima in una pozza di sangue, seduta su una sedia e con numerose ferite sul corpo e alla testa.

Immediatamente ha chiamato i soccorsi, che sono giunti tempestivamente e hanno trasportato il ferito all’ospedale Maggiore.

Qui, i medici hanno tentato un intervento chirurgico d’urgenza, asportando la milza e cercando di trattare una grave frattura cranica. Purtroppo, nonostante gli sforzi, Matvieiev è deceduto nella tarda mattinata.

Le indagini in corso e il movente

Le indagini sono state coordinate dal sostituto procuratore Michele Martorelli e condotte dagli agenti della Squadra Mobile di Bologna.

Già nelle prime ore successive al ritrovamento, le forze dell’ordine hanno raccolto indizi fondamentali. La polizia scientifica ha rilevato impronte latenti riconducibili al 38enne fermato.

Inoltre, le telecamere di videosorveglianza della zona hanno ripreso l’uomo mentre entrava nell’edificio armato di un oggetto contundente.

L’oggetto è stato inizialmente identificato come una spranga. Sempre dalle immagini è possibile vedere che usciva dal palazzo poco dopo con tracce di sangue sul braccio.

Le autorità ritengono che il movente dell’omicidio sia di natura passionale, anche se ulteriori dettagli non sono stati ancora resi noti.



Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 16 Giugno 2024 13:41

Sparatoria in un parco acquatico, coinvolto anche un bimbo di 9 anni: le terribili immagini

nl pixel