Il patron di Tesla parla della crisi energetica ma avvisa gli stati di non rinunciare a petrolio e gas.

Elon Musk parla della transizione energetica in questo clima di crisi energetica durante una conferenza in Norvegia dicendo che “Ci vorranno decenni perché sia completata”. Nel frattempo però non possiamo rinunciare ai combustibili fossili. “Nel breve termine abbiamo bisogno di usare petrolio e gas perché altrimenti la civilizzazione si sgretolerà” ha detto il patron dell’auto elettrica.

Secondo il miliardario, “Il mondo deve continuare a estrarre petrolio e gas per sostenere la civiltà, sviluppando al contempo le fonti di energia sostenibili”, sottolineando che è un processo lungo quello della transizione. Inoltre, la situazione attuale dovuta dalla sanzioni imposte dall’Occidente contro la Russia impongono una revisione della situazione. “Penso che alcune ulteriori esplorazioni siano giustificate alla luce delle sanzioni contro la Russia” ha spiegato Musk.

Elon Musk
Elon Musk

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Musk: “La transizione sarà lunga, ci vorranno decenni”

Il passaggio dalle fonti di combustibili fossili ad un’energia completamente sostenibile per Musk è “Una delle sfide più grandi che il mondo abbia mai dovuto affrontare”. Per questo motivo ci vorranno decenni affinché sia completata. Questo però non significa che dobbiamo rinunciare alle rinnovabili in questo momento, “in particolare l’energia eolica e solare, destinate a diventare fondamentali soprattutto nei periodi in cui la richiesta è più alta”.

Ma oltre ai combustibili fossili e alle rinnovabili che già abbiamo a disposizione, Elon Musk apre ad un’altra strada: quella del nucleare. Il patron di Tesla si è espresso a favore di un ritorno all’energia nucleare. Anzi, secondo lui “dal punto di vista della sicurezza nazionale, è folle e dannoso per l’ambiente chiuderli” ha detto riferendosi alla decisione del governo tedesco di chiudere tutte le centrali entro fine anno. Non è l’unico a sostenere la possibilità di un ritorno al nucleare in Europa la Francia si basa sull’energia nucleare e in Italia molti partiti difendono questa scelta.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 30-08-2022


Iraq: caos e scontri a Baghdad

Zaporizhzhia, danneggiato il tetto della centrale nucleare