Due minorenni sono stati accoltellati a Napoli da un ragazzo di 15 anni. Arrestato il figlio di un boss della camorra.

Ad essere sotto accusa è un ragazzo di 15 anni, incensurato, per aver accoltellato due giovani di 16 e 17 anni. Il fatto è accaduto a Marechiaro, un quartiere situato nella parte centrale di Napoli. Il 15enne, è stato fermato dagli agenti della Questura di Napoli e le indagini si stanno attualmente svolgendo sotto la supervisione del dirigente Alfredo Fabbrocino.

L’aggressione nei confronti dei due ragazzi è avvenuta domenica 15 maggio, presso gli scogli del borgo di Napoli, nel quartiere di Posillipo. Il motivo che avrebbe spinto il 15enne a compiere il gesto, sarebbero delle discussioni che avevano avuto luogo per la prima volta già un anno prima.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il fattore scatenante

Il motivo sarebbe un apprezzamento scritto sul profilo social di una ragazza, che aveva una relazione sentimentale con uno dei due ragazzi accoltellati. Secondo le dichiarazioni degli inquirenti, era scattato un litigio, da cui erano sfociati insulti e minacce via chat.

Ambulanza

Il ragazzo sotto accusa sarebbe il figlio di un noto esponente della camorra. L’accusa è quella di tentato omicidio. Oggi, 18 maggio 2022, si terrà l’udienza. È stato emesso un fermo nei confronti del 15enne, che dovrà presentarsi al Tribunale dei minori di Napoli per rispondere del suo gesto.

I ragazzi si sarebbero incontrati per puro caso nello stesso posto. Doveva essere una giornata di mare e relax che però si è trasformata in tragedia. Il complice dell’aggressore, che sarebbe stato il primo ad aver litigato con i due ragazzi sul web, avrebbe chiamato il 15enne arrestato per farsi aiutare. Il ragazzo è stato denunciato.

A soccorrere i due ragazzi di 16 e 17 anni sono stati i ristoratori locali, dopo aver visto i due sporchi di sangue che chiedevano aiuto. Dopo che i ristoratori hanno chiamato il 118, i ragazzi sono stati trasportati in ambulanza per poi essere sottoposti ad un intervento chirurgico.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 18-05-2022


Bambino in fin di vita all’ospedale di Perugia, aveva ustioni da ghiaccio

Eutanasia, Fabio Ridolfi chiede allo Stato di poter morire in pace