A Torre del Greco, in provincia di Napoli, una rissa è sfociata in tragedia. Due minorenni sono stati fermati.

Una terribile vicenda, quella avvenuta a Torre del Greco, in provincia di Napoli: una rissa sfociata in tragedia, con l’epilogo peggiore: un ragazzo di 19 anni è morto, ed un altro è stato ferito in modo grave. Questo il risultato dell’accoltellamento avvenuto nel quartiere Leopardi di Torre del Greco. La vittima è stata colpita al cuore da una coltellata. Il suo amico e coetaneo è attualmente ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale Maresca.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La dinamica della tragedia

Gli altri protagonisti della terribile rissa sono stati fermati. Parliamo di due minorenni di Torre Annunziata. I due ragazzi, di 17 anni, avrebbero partecipato alla lite, che sarebbe scoppiata per futili motivi. Si stava svolgendo una festa in un’area dove, da qualche giorno, vi sono alcune giostre private. Stando alle prime ricostruzioni effettuate da parte della Polizia, in seguito alla lite verbale, c’è stata una rissa. Nella rissa, sarebbero spuntati i coltelli.

Napoli
Napoli

Fermati i due sospetti

Per la vittima, purtroppo, non c’è stato proprio nulla da fare. La coltellata al cuore che ha colpito il 19enne è stata letale. L’amico, invece, ferito in varie parti del corpo, è stato portato in ospedale. Lì, è stato sottoposto ad un intervento chirurgico molto delicato. Ora, il ragazzo si trova in prognosi riservata. L’intervento degli agenti è stato molto rapido. Raccolte le prime testimonianze e radunati gli elementi utili, già nella notte, gli agenti hanno fermato quelli che sono ritenuti i possibili autori del ferimento mortale. Entrambi i sospetti hanno 17 anni, e sono di Torre Annunziata.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 11-04-2022


Caso Regeni: “Dall’Egitto nessuna collaborazione per l’inchiesta”

Zelensky: “A Mariupol decine di migliaia di morti”