Si tratta della più significativa espansione dagli anni Novanta.

Il Senato degli Stati Uniti ha ratificato l’adesione della Svezia e della Finlandia alla Nato. Un appoggio bipartisan da parte del Congresso Usa: sia democratici che repubblicani si erano espressi a favore dell’entrata dei due paesi nell’alleanza atlantica. Si tratta di un allargamento significativo, il più importante dagli anni novanta. L’ultimo allargamento ufficiale della Nato era stato nel 2020, con l’ingresso della Macedonia del Nord.

Negli ultimi 20 anni sono entrati nell’alleanza 11 Paesi. L’entrata di Svezia e Finlandia è arrivata dopo l’invasione russa dell’Ucraina. Anche dall’Italia ieri è arrivato il primo via libera. La Camera ha approvato la ratifica ed esecuzione dei Protocolli al Trattato del Nord Atlantico delle due nazioni. Questo passaggio è necessario per accogliere i due paesi. Un processo che va fatto da tutti i parlamenti dei 30 stati membri dell’alleanza. Si sono espressi favorevolmente 398, contrari sono i nove deputati di Alternativa c’è, 20 gli astenuti.

bandiera NATO
bandiera NATO

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il processo di integrazione nella NATO deve superare lo scoglio turco

E’ in dirittura di completamente il processo di entrata nella Nato da parte di Svezia e la Finlandia. I due paesi hanno dovuto subire il veto della Turchia di Erdogan. Ankara si era opposto all’entrata dei paesi scandinavi, soprattutto della Svezia, perché sostiene gruppi curdi come il Pkk (considerato terrorista). Dopo varie trattative Stoccolma, Helsinki e Ankara hanno trovato un accordo per revocare il veto in cambio di soddisfare le richieste turche.

In genere questo processo dura almeno 12 mesi per la ratifica formale di tutti i paesi membri dell’alleanza atlantica. Questa volta, dato il motivo di integrazione da parte dei due paesi, potrebbe avvenire tutto molto più velocemente se si supera lo scoglio di Ankara.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 04-08-2022


La storia di Dorothea Puente: la padrona di casa della morte

Biden: nuovo ordine esecutivo per proteggere l’aborto