Oggi parte l’esercitazione nucleare Steadfast Noon della Nato che coinvolge 14 paesi. Ecco di cosa si tratta.

L’operazione annunciata da Stoltenberg, segretario generale della Nato, inizierà oggi 17 ottobre e durerà fino a fine mese. Si tratta di un’esercitazione nucleare di routine che si tiene ogni anno sotto il nome in codice di Steadfast noon, “mezzogiorno costante”, opposto metaforicamente alla mezzanotte della catastrofe nucleare. “Le forze aeree di tutta la Nato eserciteranno le capacità di deterrenza nucleare coinvolgendo decine di aerei sopra l’Europa nord-occidentale a partire da lunedì 17 ottobre 2022”, ha comunicato l’Alleanza atlantica.

In volo sopra il Belgio, il Mar del Nord e il Regno Unito circa 60 velivoli di vario tipo tra caccia di quarta e quinta generazione e bombardieri a lungo raggio B-52 degli Stati Uniti, che partiranno dal North Dakota. L’esercitazione non prevede l’utilizzo di armi vive. Sarà gestita da Stati Uniti, Regno Unito e Francia, i tre Stati membri della Nato che possiedono armi nucleari.

bandiera NATO
bandiera NATO

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Finché esistono le armi nucleari, l’Alleanza resterà una potenza nucleare

Nell’esercitazione sono coinvolti 14 paesi tra cui anche l’Italia e ogni anno viene ospitata da un diverso paese alleato Nato. Secondo quanto dichiara Stoltenberg non ci sono cambiamenti e movimenti tra le forze nucleari russe, ma ribadisce l’impegno dell’Alleanza atlantica nel monitorare la situazione e restare vigili. Stoltenberg ha spiegato che l’operazione è pianificata da tempo cancellarla all’improvviso darebbe un messaggio molto sbagliato.

Al contempo la retorica sul nucleare di Putin è molto “irresponsabile”. Mosca “sa che una guerra nucleare non avrebbe vincitore e non deve mai essere combattuta”. Ma secondo il Cremlino la Nato fa già parte del conflitto. Come ha dichiarato il portavoce Peskov: “Questo non influisce in alcun modo su tutti i nostri obiettivi e ipotesi, l’operazione continua e sarà portata a termine”. Nonostante la situazione sia più difficile con il carico dell’alleanza, “il nostro potenziale ci permette di continuare l’operazione in queste condizioni”.

Nel vertice di Madrid i paesi hanno deciso il nuovo Concetto Strategico della Nato. Il concetto chiarisce che “lo scopo fondamentale della capacità nucleare della Nato è quello di preservare la pace, prevenire la coercizione e scoraggiare l’aggressione”. Quindi, “finché esisteranno le armi nucleari, la Nato rimarrà un’alleanza nucleare”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 17-10-2022


Giulia Schiff, la 23enne italiana arruolata a Kiev torna in Italia 

Voucher Covid, via ai rimborsi: di cosa si tratta?