Quali sono i negozi aperti il 3, il 4 e il 5 aprile e quali sono i supermercati aperti a Pasqua e a Pasquetta. Il punto della situazione in Italia.

Con il lockdown di Pasqua, tutta Italia è in zona Rossa dal 3 al 5 aprile. Una decisione assunta dal governo per limitare gli spostamenti nei giorni di Pasqua e per evitare gli assembramenti in ville, giardini e prati. Per quanto riguarda i negozi aperti, vigono le regole della zona Rossa e le indicazioni delle singole catene che ovviamente possono decidere di lasciare aperti oppure no i propri punti vendita a Pasqua e a Pasquetta. Andiamo a vedere allora quali negozi possono rimanere aperti in zona rossa – e quindi anche il 3, il 4 e il 5 aprile – e quali supermercati sono aperti a Pasqua e a Pasquetta.

I negozi aperti in zona rossa

Partiamo dalla lista dei negozi che in base alle indicazioni contenute nel decreto legge di marzo possono rimanere aperti anche in zona Rossa e quindi potenzialmente anche il 3, il 4 e il 5 aprile. Potenzialmente perché ovviamente alcuni negozi saranno chiusi a Pasqua e/o a Pasquetta.

Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati con prevalenza di prodotti alimentari e bevande (ipermercati, supermercati, discount di alimentari, minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimenti vari)
Commercio al dettaglio di prodotti surgelati
Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici
Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati (codici ateco: 47.2), ivi inclusi gli esercizi specializzati nella vendita di sigarette elettroniche e liquidi da inalazione
Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati
Commercio al dettaglio di apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati (codice ateco: 47.4)
Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiali da costruzione (incluse ceramiche e piastrelle) in esercizi specializzati
Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari
Commercio al dettaglio di articoli per l’illuminazione e sistema di sicurezza in esercizi specializzati
Commercio al dettaglio di libri in esercizi specializzati
Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici
Commercio al dettaglio di articoli di cartoleria e forniture per ufficio
Commercio al dettaglio di confezioni e calzature per bambini e neonati
Commercio al dettaglio di biancheria personale
Commercio al dettaglio di articoli sportivi, biciclette e articoli per il tempo libero in esercizi specializzati
Commercio di autoveicoli, motocicli e relative parti ed accessori
Commercio al dettaglio di giochi e giocattoli in esercizi specializzati
Commercio al dettaglio di medicinali in esercizi specializzati (farmacie e altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica)
Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati
Commercio al dettaglio di cosmetici, di articoli di profumeria e di erboristeria in esercizi specializzati
Commercio al dettaglio di fiori, piante, bulbi, semi e fertilizzanti
Commercio al dettaglio di animali domestici e alimenti per animali domestici in esercizi specializzati
Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia
Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento
Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini
Commercio al dettaglio di articoli funerari e cimiteriali
Commercio al dettaglio ambulante di: prodotti alimentari e bevande; ortofrutticoli; ittici; carne; fiori, piante, bulbi, semi e fertilizzanti; profumi e cosmetici; saponi, detersivi ed altri detergenti; biancheria; confezioni e calzature per bambini e neonati
Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet, per televisione, per corrispondenza, radio, telefono
Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici

Supermercato
Supermercato

I supermercati aperti a Pasqua e a Pasquetta

Per quanto riguarda i supermercati, la scelta dell’apertura a Pasqua e Pasquetta dipende dalle singole catene. Come visto, siamo di fronte a punti vendita che per decreto possono rimanere aperti in zona Rossa ma diversi punti vendita chiuderanno in occasione della festa religiosa.

Esselunga ad esempio ha deciso di chiudere i suoi supermercati a Pasqua, mentre a Pasquetta saranno aperti dalle 8 alle 14, quindi con orario ridotto.

Anche Pam chiude i suoi punti vendita la domenica di Pasqua e li apre il lunedì di Pasquetta.

In linea generale la Coop ha optato per la chiusura sia a Pasqua che a Pasquetta, ma la situazione cambia da Regione a Regione. Nel Lazio ad esempio i supermercati saranno aperti a Pasquetta ma facendo orario ridotto.

Per avere informazioni sui centri Conad il consiglio è quello di chiedere informazioni al supermercato più vicino in quanto a livello nazionale non sono arrivate indicazioni. Sostanzialmente si decide in autonomia.

Lidl si muove in linea con le altre catene optando per la chiusura a Pasqua e per l’apertura con orario ridotto a Pasquetta.

TAG:
coronavirus

ultimo aggiornamento: 03-04-2021


Vaccini, Figliuolo: “Se il sistema regge, a fine settembre si chiude la campagna”

Italiani scomparsi in Messico, condannati due dei tre poliziotti imputati