Nicola Farinetti nuovo ad di Eataly. Andrea Guerra dopo cinque anni ha lasciato le cariche operative. Resterà presidente per un periodo di transizione.

ROMA – Nicola Farinetti nuovo ad di Eataly. La decisione è stata presa dopo le dimissioni arrivate da Andrea Guerra. A cinque anni dall’assunzione di diverse cariche operative, il manager ha deciso di fare un passo indietro con il fondatore Oscar Farinetti che ha deciso di affidare il ruolo di amministratore delegato al figlio.

Il passaggio delle consegne si completerà nelle prossime settimane con Guerra che in questo periodo di transizione manterrà la carica di presidente.

Green Pass e Super Green Pass, tutte le regole dal 10 gennaio

Cambio ai vertici di Eataly

Il cambio ai vertici di Eataly è stato spiegato in un’intervista al Corriere della Sera Oscar Farinetti, fondatore della società. Il figlio Nicola avrà i poteri di Ceo mentre Francesco si occuperà del progetto Green e Andrea delle grandi aziende. Una gestione ‘familiare’, quindi, per l’azienda che è pronta a fare il salto di qualità.

A febbraio saranno resi noti i risultati del 2019. Un anno di grande crescita globale della società tanto che nei prossimi mesi dovrebbero esserci delle nuove aperture in America e Londra. E il cambio governance servirà a dare una nuova scossa a questa azienda.

Eataly
fonte foto https://www.facebook.com/eataly/

Cambio di governance approvato dal consiglio di amministrazione

Il passaggio di consegne da Andrea Guerra a Nicola Farinetti è previsto nelle prossime settimane. E’ arrivato, intanto, il via libera del consiglio di amministrazione con Oscar Farinetti che ha voluto ringraziare il manager italiano: “Ha dato un contributo decisivo per accelerare l’evoluzione della struttura organizzativa e ha favorito lo sviluppo dell’azienda, l’attuale focalizzazione geografica e la grande crescita professionale delle nostre persone. Un apporto manageriale e umano enorme fornito in questi cinque anni di intensa attività“.

Lascio la presidenza operativa – ha aggiunto Guerra – con la consapevolezza che si è compiuto un percorso disegnato con il supporto degli azionisti per rafforzare la società nel mondo“.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/eataly/

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire News Mondo su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 12-01-2020


La politica di Donald Trump non turba i mercati

Industria, produzione debole a novembre. Il bilancio 2019 in rosso