È successo a Trento: l’uomo, no vax, non voleva essere intubato. È morto a causa del rapido peggioramento delle sue condizioni di salute.

Dramma a Trento, dove un uomo di cinquant’anni, no vax, è morto in ospedale. L’uomo si era opposto alla proposta dei medici, che volevano intubarlo. Di fronte al rifiuto da parte dell’uomo, i medici non hanno potuto procedere. E le condizioni del cinquantenne sono peggiorate in poco tempo fino al drammatico decesso.

Terapia intensiva coronavirus
Terapia intensiva coronavirus

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

No vax rifiuta di essere intubato: cinquantenne morto a Trento

L’uomo aveva contratto il Covid ed era stato ricoverato per il repentino peggioramento del suo quadro clinico. Arrivato in ospedale con una forma severa di malattia, i medici avevano proposto di intubarlo. Nonostante il dialogo serrato e la mediazione della compagna, l’uomo ha deciso di rifiutare il trattamento. Le sue condizioni sono peggiorate repentinamente fino al decesso, avvenuto all’ospedale Santa Chiara di Trento. La vittima è un cinquantenne di nazionalità tedesca.

Ospedale
Ospedale

I tentativi dei medici e della fidanzata del cinquantenne

Come ricordato anche dalle autorità sanitarie, di fronte al rifiuto del paziente, cosciente e lucido nel momento in cui prende la decisione, non è possibile procedere con il trattamento sanitario. Neanche se, come in questo caso, si ritiene che sia necessario e si presume che possa evitare il decesso. Proprio per questo motivo i medici hanno avviato una serrata trattativa con il cinquantenne e lo hanno fatto parlare anche con la sua fidanzata, nello speranza che questa lo convincesse a sottoporsi al trattamento indicato dai medici.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

coronavirus vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 11-12-2021


Maltempo in Italia, crollato un ponte in Provincia di Trapani

Cosa cambia tra la zona Bianca e la zona Gialla: le regole