Quali sono i nomi delle auto che hanno un significato particolare? Ecco cosa c’è da sapere sui più particolari, anche quelli italiani.

I nomi sono quello che definisce appieno una persona o un oggetto, ma anche un’auto. Essi, insieme al marchio, rendono un’icona una macchina, che, in più modelli costruiti in diverse generazioni, diventa conosciuta al pubblico proprio grazie a questo. Ce ne sono alcuni che sono conosciuti da tutti, come per esempio la Fiat Panda, ma anche altri di cui la maggior parte delle persone ne ignora il significato. E altri ancora che sono molto strani e caratteristici. Andiamo alla scoperta dei nomi delle auto e dei loro significati!

Il nome dell’auto: il significato dei più famosi

Tra i nomi delle macchine ce ne sono alcuni che sono immediatamente riconoscibili, anche perché molte case automobilistiche del mondo usano nomi italiani per chiamare alcune delle loro auto.

Restando per un attimo ai marchi nostrani, sono particolari i nomi che la Fiat ha dato nel corso degli anni ad alcuni dei suoi veicoli commerciali. Il Ducato, il Fiorino e il Talento rimandano tutti ad alcune monete antiche. Oppure la casa di auto di lusso Lamborghini ha deciso di puntare sul nome dei tori per le sue auto, mentre la Maserati per quello dei venti. Scelte non così comuni, ma che danno quel tocco in più a una serie di auto di quel particolare marchio. Infine la Lancia ha deciso di chiamare le sue auto con le lettere greche.

Invece all’estero ci sono molti casi di auto che portano un nome italiano, che è sinonimo di qualità, basti pensare alla Opel ad esempio, che ha creato la Corsa, l’Agila e la Tigra; oppure la Ford che ha chiamato una sua auto Figo; o anche la Volkswagen che ha creato la Lupo, la Corrado e la Vento.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Volkswagen Golf R
Fonte foto: https://www.volkswagen-newsroom.com/en/press-releases/the-new-golf-r-countdown-to-world-premiere-has-started-6536

In Giappone anche si fa ampio uso dei nomi italiani per le auto. la Suzuki ad esempio ha dato i seguenti nomi alle sue auto: Cappuccino, Alto, Baleno, Cara, Cervo, Liana, Nomade e Palette; oppure la Nissan, che ha nel suo parco auto: Cima, Fuga, Gloria, Largo, Serena Stanza, Fuga, Murano e Versa.

Nome della macchina: i più strani e cosa significano

Tra i nomi delle automobili ce ne sono anche di particolari e strani. Prendiamo ad esempio la Ford Escort, che sta a significare proprio quella cosa che tutti immaginano. Sebbene questo, ha avuto un grandissimo successi. La Alfa Romeo MiTo, invece, ha un’acronimo, che sta a significare Milano Torino. La prima città è dove è stato fondato il marchio, mentre la seconda è dove è stata prodotta l’auto.

Un altro esempio è la Toyota Aygo, ormai presente in larga parte sul mercato automobilistico. In verità Aygo si può leggere come si pronuncia in inglese, ovvero I Go, “Io vado”. La Volkswagen Tiguan poi ha un nome decisamente particolare: è infatti la fusione tra le parole tedesche di “tigre” e “iguana”. Il nome fu scelto dopo che i lettori di Auto Bild avevano dato le loro preferenze.

La Fiat Punto per noi italiani ha un significato neutro, ovvero pensiamo che sia il noto segno di punteggiatura. In Germania invece con il nome di Punto è conosciuto il cane di Topolino, per noi Pluto. Infine la Fiat Ritmo, nei paesi anglofoni e in Brasile è stato sostituito con Strada, perché si interpretano in quei paesi come il “ciclo mestruale”.

ultimo aggiornamento: 11-08-2021


Mancano 17mila camionisti. Anita: “Diamo più permessi agli immigrati”

Stangata di Ferragosto, aumenta il prezzo della benzina