Compare la nuova opera Banksy: strappata e portata via
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Compare la nuova opera Banksy: strappata e portata via

Londra metropolitana

Un ignobile furto all’incrocio di Londra dove, poco dopo essere comparsa su un cartello stradale, l’opera di Banksy è sparita.

Nella giornata di ieri, è comparsa una nuova opera di Banksy su un cartello stradale situato all’angolo di una strada di Peckham, a Londra. Ma poco meno di un’ora dopo la sua installazione, un uomo si è avvicinato per colpire il cartello, impossessarsene e portarlo via. Sarà stato un furto pianificato? Sorgono i primi dubbi.

Come fare soldi con le criptovalute e guadagnare?

Londra metropolitana

L’ultima opera di Banksy contro i conflitti mondiali

Colpisce ancora l’artista di strada Banksy: su un segnale di stop, a Londra, sono stati raffigurati tre droni militari come segno di protesta contro i conflitti nel mondo. Un lavoro autentico confermato dallo stesso artista sul suo profilo Instagram.

Nessun commento a corredo, se non quelli da parte dei suoi seguaci che amano la sua arte. Tra le affermazioni che emergono sotto l’immagine però, c’è anche qualcuno che aveva quasi avvertito che qualcosa sarebbe successo da lì a poco: “Volevo vederla prima che gli succedesse qualcosa, scrive Alex.

Il furto a Londra: un gesto atteso

Sono state diverse le persone che, dopo l’installazione dell’opera di Banksy, hanno assistito al furto dell’opera stessa mentre scattavano foto e filmavano video. Un uomo con una giacca rossa e nera salire su una bicicletta accanto al palo dove era fissato il cartello, iniziando a colpirlo con le mani.

Molti spettatori chiedevano “Cosa stai facendo?”, senza ottenere una risposta dal presunto ladro che – con l’aiuto di un complice, è tornato con un torchese per riuscire a rimuovere definitivamente il cartello con i tre droni di Banksy., e poi fuggire via.

Tuttavia, la presenza di fotografi in quel momento fa pensare che possa essersi trattato di un gesto voluto dallo stesso artista. Non sarebbe la prima volta, infatti, che dopo aver esposto una sua creazione si occupa anche di farla rimuovere poco dopo: lo stesso che successe con il congelatore abbandonato su cui Banksy – lo scorso San Valentino – dedicò un’opera alle donne vittime della violenza domestica.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 23 Dicembre 2023 9:51

Concorsi pubblici 2024, ecco tutti i bandi in arrivo

nl pixel