Obbligo mascherine, cosa accadrà il 15 giugno? Il dibattito del Governo rimane aperto sulla questione scuole e mezzi pubblici.

Sembra che il Governo sia intenzionato a rimuovere definitivamente l’obbligo riguardante l’uso della mascherina nei luoghi pubblici. Ad oggi, il dispositivo di sicurezza che abbiamo quotidianamente utilizzato per ben due anni, da quando la pandemia ha preso piede, è rimasto obbligatorio soltanto in pochi luoghi. Tra questi, cinema e teatri, scuole e mezzi di trasporto pubblici.

Mascherine in tessuto

La prospettiva nei prossimi giorni è quella di abolire definitivamente la mascherina, fatta eccezione per le scuole, in sede degli esami di maturità, ed anche all’interno dei mezzi di trasporto pubblici. L’obbligo in questione è stato fissato fino al 15 giugno. Ciò che accadrà il prossimo mercoledì per quanto riguarda scuole e trasporti, ancora non si sa. Il Governo infatti, non ha ancora preso una posizione sulla questione.

Se da una parte alcune persone sostengono che continuare ad utilizzare la mascherina protettiva sia inutile e contribuisca a creare allarmismo, dall’altra, altre persone ritengono che sia una mancanza di rispetto non indossare il dispositivo e che possa anche essere pericoloso.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Costa sul dibattito

Il sottosegretario alla Salute Andrea Costa ha fissato personalmente la data in cui l’obbligo di indossare la mascherina decadrà. Ciò accadrà per la maggior parte dei luoghi pubblici. “Il 15 giugno credo che andremo a rimuovere le ultime misure restrittive come le mascherine al chiuso“. Il sottosegretario ha però aggiunto che c’è “ancora una riflessione che riguarda i mezzi di trasporto. Per tutti gli altri luoghi (cinema, teatri, manifestazioni sportive al chiuso) le mascherine verranno tolte e non ci sarà più l’obbligo ma ci sarà la raccomandazione. Dopo due anni, credo sia giunto il momento di dare fiducia ai cittadini. C’è una consapevolezza diversa”.

Nonostante l’idea sia quella che si andrà per l’abbandono della mascherina, il dibattito del governo è ancora in corso. Costa ha dichiarato che “basterebbe un decreto” per abolirla definitivamente. Il sottosegretario Andrea Costa ha parlato della fine dell’obbligo di utilizzare le mascherine, mentre era ospite alla trasmissione di Rai Uno “Un giorno da pecora”.

Il sottosegretario ha dichiarato: “C’è in verità ancora una riflessione che riguarda i mezzi di trasporto. Per tutti gli altri luoghi (cinema, teatri, manifestazioni sportive al chiuso) le mascherine verranno tolte e non ci sarà più l’obbligo ma ci sarà la raccomandazione. Dopo due anni, credo sia giunto il momento di dare fiducia ai cittadini. C’è una consapevolezza diversa”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 12-06-2022


Draghi a Kiev per incontrare Zelensky

Pride: dopo due anni, torna la sfilata per i diritti LGBTQ+