Dopo due anni torna a Roma il Pride, la manifestazione per i diritti della comunità LGBTQ+.

Il Pride quest’anno comincia in anticipo nella capitale italiana, con una sfilata di quindi carri e migliaia di persone che manifestano per i diritti della comunità LGBTQ+. Tra i carri, anche uno dell’Ambasciata del Regno Unito. Gli organizzatori della manifestazione hanno annunciato che quest’anno sono 900 mila i partecipanti.

A causa della pandemia globale da Coronavirus, durante questi due anni sono state sospese qualsiasi tipo di parata e sfilata. Ma nella giornata di oggi, il Pride ritorna a Roma in grande stile con la sua venticinquesima edizione. Si tratta del Pride “nazionale”.

La parata vuole mandare un messaggio alla classe politica, che ancora non ha riconosciuto i diritti rivendicati dalla comunità LGBTQIA+. Per la parata di quest’anno, lo slogan è “Torniamo a fare rumore”. I manifestanti hanno voluto fare un omaggio indiretto a Raffaella Carrà, personaggio simbolo della comunità del Pride. Gli organizzatori della manifestazione hanno dichiarato che quest’anno i partecipanti sono a quota “900 mila persone”.

omofobia_pace_lgbt_mondo

Lo scopo della parata è quello di manifestare pacificamente e divertendosi, senza mai dimenticare l’impegno per le battaglie da portare avanti per rivendicare i diritti della comunità LGBTQ+. Durante il Pride migliaia di persone hanno sfilato con carri e bandiere colorate. Il Pride è una festa di liberazione e rivendicazione dei diritti, e la comunità la vede come un’occasione per celebrare l’accettazione di tutte le identità di genere e sessuali.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

I volti noti alla parata

Alla parata hanno presenziato il sindaco di Roma Roberto Gualtieri, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e anche i presidenti delle principali associazioni. Anche alcuni personaggi famosi hanno partecipato alla venticinquesima edizione di Roma: tra questi, Vladimir Luxuria e Niki Vendola.

Anche la cantante Elodie ha partecipato all’evento, vestita di fucsia con delle lunghe trecce nere. Il corteo ha sfilato per le strade del centro della Capitale all’insegna dello slogan “Peace&Love”, partendo in anticipo rispetto all’orario di avvio: ciò ha testimoniato la voglia di manifestare e festeggiare di coloro che hanno preso parte al corteo.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 12-06-2022


Mascherine: il 15 giugno abolite definitivamente?

Kiev, Von der Leyen: “A breve decisione sull’ingresso dell’Ucraina in Ue”