Omicidio a Livorno. Un ragazzo di 28 anni ha ucciso il padre al culmine di una lite. Sarebbe stato il giovane a chiamare i soccorsi.

LIVORNO – Omicidio a Livorno nella giornata di sabato 20 marzo 2021. Un ragazzo di 28 anni ha ucciso il padre di 64 anni con un coltellata al culmine di una lite.

Secondo quanto riportato da La Repubblica, a chiamare i soccorsi sarebbe stato proprio il giovane. Il personale medico, però, non ha potuto fare altro che constatare il decesso. La morte potrebbe essere stata causata dalla ferita all’addome. E’ in corso un’indagine per cercare di ricostruire meglio la dinamica e capire i motivi di questo gesto.

14enne accoltella la madre nel Pavese

Tragedia sfiorata in provincia di Pavia. Una ragazza di 14 anni ha accoltellato la madre per poi tentare la fuga. La giovane è stata rintracciata poco dopo e fermata con l’accusa di tentato omicidio aggravato.

La donna è stata soccorsa dai vicini e trasferita d’urgenza all’ospedale di Lodi per un intervento chirurgico. La prognosi resta riservata, ma non sarebbe in pericolo di vita.

Ambulanza
Db Milano 07/10/2009 – Ospedale Niguarda / foto Daniele Buffa/Image nella foto: ospedale Niguarda ambulanza

Ragazza accoltella il padre a Firenze

Una vicenda simile è successa a Firenze nel mese di gennaio. Come raccontato da La Repubblica, una ragazza di 15 anni ha accoltellato il padre al culmine dell’ennesima lite. Una discussione che sarebbe avvenuta perché il genitore non avrebbe permesso alla giovane di uscire durante il coprifuoco.

La Procura ha subito aperto un’indagine per cercare di ricostruire meglio la dinamica di questa vicenda. I primi approfondimenti hanno confermato diversi litigi tra la giovane e i genitori sin dal 2019. La minorenne è stata trasferita in comunità. Una vicenda successa diverse settimane fa, ma gli inquirenti hanno mantenuto il massimo riserbo per effettuare tutti gli accertamenti del caso e ricostruire meglio quanto successo.


Vaccino, slitta l’invio settimanale di dosi AstraZeneca. Von der Leyen: “Rispetti le consegne o blocchiamo l’export”

Vaccino Sputnik, allo Spallanzani la sperimentazione sulle varianti