Omicidio in provincia di Frosinone. Un uomo ha sparato dopo aver trovato i ladri in casa: un morto.

SANTOPADRE (FROSINONE) – Omicidio a Santopadre, in provincia di Frosinone, nella serata di lunedì 25 ottobre 2021. Come riportato da La Repubblica, un uomo rientrato a casa con il figlio, ha trovato i ladri in casa e ha aperto il fuoco con un fucile. Uno dei colpi ha raggiunto e ucciso uno dei malviventi, gli altri tre si sono dati alla fuga.

All’arrivo il personale sanitario non ha potuto fare altro che constatare il decesso del 36enne di origine romena. E’ in corso un’indagine per accertare meglio quanto successo e provare a ricostruire la dinamica di questa tragedia che ha scosso l’intera cittadina laziale.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Dramma in provincia di Frosinone, uomo uccide un ladro

La ricostruzione di quanto successo è ancora al vaglio degli inquirenti. Dalle prime informazioni, l’uomo, molto conosciuto a Santopadre per essere il proprietario di un tabacchi, ha notato quattro persone nella sua casa. Avrebbe fatto sapere agli inquirenti di essersi spaventato perché era con suo figlio, così ha aperto il fuoco. Per difendersi, assicura.

Uno dei colpi esplosi ha raggiunto un 36enne di origine romena e per lui non c’è stato niente da fare. E’ stata aperta un’indagine per accertare meglio l’accaduto e ricostruire la dinamica della sparatoria. Gli inquirenti dovranno ricostruire come, perché e con quale intento l’uomo ha aperto il fuoco contro i malviventi.

Ambulanza
Ambulanza

Le indagini

La Procura ha aperto un’indagine per accertare l’accaduto. Dalle prime informazioni, l’uomo era già stato derubato in passato ma sono ancora diversi i punti da chiarire.

Il tabaccaio, come emerso nella giornata del 26 ottobre, è indagato per omicidio. L’uomo è stato interrogato dai carabinieri che hanno voluto ricostruire la dinamica esatta della vicenda.

Secondo la ricostruzione dei fatti, l’uomo ha aperto il fuoco con il suo fucile quando si è imbattuto in uno dei ladri in fuga dalla sua casa. A quel punto, forse vedendolo armato, ha sparato. L’arma del malvivente si sarebbe poi rivelata una replica a salve.

Il tabaccaio ha riferito di aver sparato dopo che il ladro gli ha puntato la pistola contro. E la ricostruzione dei fatti è al vaglio degli inquirenti.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 26-10-2021


Variante Delta plus in Italia, possibili nuove chiusure

Oscar, l’Italia candida È stata la mano di Dio