Orribile: 20enne aggredita e violentata da immigrato in pieno centro
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Orribile: 20enne aggredita e violentata da immigrato in pieno centro

aggressione di un uomo ai danni di una donna

Terribile episodio di abusi ai danni di una 20enne che è stata aggredita e violentata da un uomo mentre tornava a casa dopo il lavoro.

Ennesimo caso di abusi su una donna in Italia. Questa volta, la vittima è una 20enne che è stata aggredita e violentata mentre stava tornando a casa dopo il lavoro. L’aggressore sarebbe un immigrato che avrebbe colto di sorpresa la sua vittima nella notte, a Pordenone. Al momento sono in corso le ricerche dell’uomo da parte delle forze dell’ordine.

Decreto Salva Casa: ecco tutte le modifiche che potrai apportare alla tua abitazione

ragazza spaventata da stalker

20enne aggredita e violentata: i fatti

Shock in pieno centro a Pordenone, dove una ragazza 20enne è stata aggredita e violentata da un uomo mentre tornava a casa da lavoro. A riportare la notizia sono Pordenone Today e Leggo, che hanno anche citato Il Gazzettino, che hanno riferito alcuni dettagli orribili della vicenda. Una giovane, nella serata tra sabato e domenica, è stata aggredita nella zona del centro, vicino al ponte di Adamo ed Eva, da un uomo di nazionalità straniera tra la vegetazione nei pressi dell’argine sul Noncello. Successivamente si sarebbe consumata la violenza sessuale. La giovane, dopo gli abusi subiti, ha chiamato il 112 chiedendo aiuto. Sul posto sono intervenuti i sanitari e i carabinieri del Radiomobile di Pordenone.

Le indagini in corso

Attualmente le forze dell’ordine si stanno occupando delle indagini per capire chi sia stato l’uomo ad abusare della giovanissima ragazza che, a quanto pare, stava tornando a casa da lavoro quando è stata aggredita. Da quanto emerge dalla prima fase delle indagini, pare che a poter dare una mano ai carabinieri potrebbero essere le riprese del sistema di videosorveglianza della città che potrebbero dare modo di individuare il responsabile della violenza. Altro grande aiuto potenziale, anche eventuali tracce presenti nei vestiti della ragazza. Secondo Leggo, la zona in cui è avvenuto il fatto sarebbe molto trafficata, specie nelle ore notturne, da persone di origine afghana e pakistana.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 13 Giugno 2024 13:28

Caso Emanuela Orlandi, shock: morto l’uomo del mistero

nl pixel