Dramma a Miami, crollato un palazzo residenziale di 12 piani. Al lavoro decine di squadre dei vigili del fuoco. Interrotta la ricerca dei dispersi.

Dramma a Miami, dove è crollato un palazzo residenziale di 12 piani nella zona di Surfiside. Secondo le prime informazioni nel crollo sarebbero rimasti coinvolti circa cento appartamenti. Il bilancio aggiornato all’8 luglio conta 54 vittime e 86 dispersi.

Crollato un palazzo residenziale di 12 piani, il dramma nel cuore della notte a Miami

In base alle informazioni diffuse dalla polizia locale, il crollo è avvenuto intorno alle 2 del mattino del 24 giugno. L’edificio, che si trova in Collins Avenue, è un edificio residenziale con circa cento appartamenti.

Di seguito uno dei primi post condivisi sulla pagina Twitter della Polizia di Miami.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Le operazioni di soccorso

Sul posto sono intervenute decine di squadre dei vigili del fuoco, con i soccorritori che hanno iniziato a scavare tra le macerie. Alcuni testimoni hanno riferito di aver udito delle voci provenienti proprio dal cumulo di macerie.

I soccorritori hanno evacuato anche alcuni edifici che si trovano nelle vicinanze. Una decisione assunta a scopo precauzionale prima di fare luce sulle cause del crollo del palazzo di dodici piani.

Il bilancio

Il primo bilancio parlava di almeno tre morti e diversi feriti. Purtroppo la situazione si è aggravata notevolmente nel corso delle ore.

Al 30 giugno le autorità informano che il bilancio aggiornato conta 12 morti e più di 140 dispersi. Ormai sembra concreto il timore di una strage. Sono ridotte al lumicino le speranze di trovare ancora persone in vita.

Al 3 luglio il nuovo bilancio aggiornato conta 24 morti e ancora 128 dispersi. Con il trascorrere delle ore prende forma lo spettro di una vera e propria strage in termini di vittime. Il timore è che il bilancio finale possa essere davvero drammatico.

L’8 luglio, quando sono state interrotte le ricerche, il bilancio riportato dalla RAI conta 54 vittime e 86 dispersi.

Demolito il palazzo

Dopo giorni di ricerche si è deciso di procedere con la demolizione del palazzo. La demolizione, avvenuta con esplosioni controllate, è stata decisa per timore che il passaggio della tempesta tropicale Elsa potesse fare ulteriori danni. Il bilancio al 5 luglio conta 24 morti e 121 dispersi.

Sospese le ricerche

Come riferito dalla RAI, in due settimane sono state recuperate 54 vittime e si contano ancora 86 dispersi. I vigili del fuoco hanno comunicato la fine delle operazioni di ricerca.


Covid, il governo alla sbarra per i morti in Lombardia. Al via il processo

Coronavirus, in Italia risale la curva dei contagi. Si teme una nuova ondata. Oms: “Momento pericoloso”