Palma Campania (Napoli), 83enne uccide il titolare di un bar dopo una lite per i rumori provenienti dal locale. Feriti il genero e la figlia della vittima.

Omicidio a Palma Campania, Napoli. Un uomo di 83 anni ha ucciso il titolare di un chiosco dopo una discussione nata per il troppo rumore proveniente dal locale.

Omicidio a Palma Campania (Napoli): 83enne uccide il titolare di un bar per il troppo rumore proveniente dal locale

L’ottantatreenne è stato fermato dai Carabinieri per aver ucciso una persona e averne ferite altre due. Secondo le prime ricostruzioni, l’anziano si è recato nel locale per lamentarsi dell’eccessivo rumore proveniente dal locale.

Sarebbe nata una discussione con i gestori del chiosco, poi l’uomo di 83 anni ha messo mano alla pistola aprendo il fuoco. Il bilancio è di un morto e due feriti. La vittima è il titolare del bar, i feriti sono la figlia e il genero della vittima.

Carabinieri
Fonte foto: https://www.facebook.com/carabinieri.it

Il bilancio della lite finita in tragedia: un morto e due feriti gravi

Per il titolare del bar non c’è stato nulla da fare ed è morto quasi sul colpo. Le due persone rimaste ferite, stando a quanto riferito dall’Ansa, sarebbero invece in gravi condizioni e la loro prognosi sarebbe ancora riservata.

Ambulanza barella
Ambulanza barella

L’ottantatreenne fermato dai Carabinieri

L’ottantatreenne è stato identificato e raggiunto dai carabinieri che lo hanno trovato visibilmente provato per l’accaduto. Gli inquirenti hanno rinvenuto, oltre alla Guardian calibro 9 con la quale ha sparato nel bar, anche altre armi da fuoco che sono state sequestrate in via preventiva prima che l’anziano fosse condotto a Poggioreale.


Camerino, Papa Francesco ai terremotati: Abbiate speranza, andate avanti

Tragico incidente nel Veneziano, scontro tra bus e auto