Lutto nel mondo dello spettacolo, è morto il famoso attore Paolo Ferrari. L’uomo aveva collaborato con artisti del calibro di Zeffirelli e Blasetti.

ROMA – È morto a Roma l’attore di teatro Paolo Ferrari, volto noto anche del cinema e della televisione. Ferrari aveva lavorato con artisti del calibro di Zeffirelli, Blasetti e Petri.

L’uomo aveva ottantanove anni ed era malato da tempo.

Recentemente aveva raggiunto il grande pubblico del piccolo schermo mettendo la sua inconfondibile firma da attore in serie tv molto note e seguite come Incantesimo Orgoglio.

Paolo Ferrari: età e primi passo nel mondo dello spettacolo

Nato a Bruxelles il 26 febbraio del 1929, Paolo Ferrari è figlio di un console. A soli nove anni debutta alla radio EIAR in un programma di successo in cui interpreta il balilla Paolo.

Il debutto al cinema avviene invece nel 1938 quando recita in un film di Ettore Fieramosca.

L’attività di attore riprende di fatto nel secondo dopoguerra, quando Paolo Ferrari diventa un volto noto nel cinema e nella televisione, senza però accantonare la sua attività in radio, da cui tutto aveva avuto inizio.

Nel 1960, dopo aver collaborato con artisti del calibro di Vittorio Gassman, Paolo presenta il Festival di Sanremo con Enza Sampò.

Paolo Ferrari: moglie, figli e vita privata

Paolo Ferrari ha avuto un primo matrimonio con Marina Bonfigli, poi prese in moglie Laura Tavanti dopo la fine della prima relazione.

L’uomo ha avuto tre figli, Fabio e Daniele avuti dalla prima moglie, e Stefano, nato dal rapporto con Laura Tavanti.

Di seguito un video in cui Paolo Ferrari, tifosissimo della Lazio, parla della sua fede calcistica:

Fonte foto: https://www.facebook.com/Cinema-Italiano-24ore


Terracina, trovati due corpi in mare: mamma e figlia strette in un abbraccio

È morto il regista Ermanno Olmi, un ‘rivoluzionario’ del grande schermo