E’ morto lo scrittore friulano Paolo Maurensig. Tra i diversi lavori anche ‘La Variante di Luneburg’.

ROMA – E’ morto Paolo Maurensig. Come riportato da La Repubblica, lo scrittore friulano si è spento nella giornata di sabato 29 maggio. Massimo riserbo da parte della famiglie sulle cause del decesso e i funerali si svolgeranno in forma privata anche per la presenza della pandemia.

Con lui scompare uno degli autori più conosciuti e apprezzati a livello nazionale. E nei prossimi mesi uscirà anche Il quartetto Razumovsky, un lavoro che lo scrittore aveva consegnato da poco alla casa editrice Einaudi e la pubblicazione sarà postuma.

Chi era Paolo Maurensig

Nato a Gorizia nel 1943, Paolo Maurensig ha iniziato la carriera lavorativa come agente di commercio. Un impiego che gli ha consentito di coltivare la passione per la scrittura e proprio i libri gli hanno permesso di diventare uno degli autori più apprezzati e conosciuti a livello nazionale.

Il grande successo è arrivato nei primi anni ’90 con il libro la Variante di Luneburg, lavoro che raccontava di una partita fra due maestri di scacchi che si prolunga idealmente attraverso gli eventi storici del secondo conflitto. E non può mancare un colpi di scena finale. Sono diversi gli altri lavori pubblicati negli anni successivi al primo capolavoro. L’ultimo libro uscirà postumo. Nelle settimane prima di morire, infatti, l’autore aveva consegnato alla casa editrice Einaudi il romanzo dal titolo Il quartetto Razumovsky.

Ambulanza
Db Milano 07/10/2009 – Ospedale Niguarda / foto Daniele Buffa/Image nella foto: ospedale Niguarda ambulanza

Paolo Maurensig morto

La morte dello scrittore è stata comunicata nella mattinata di sabato 29 maggio 2021. La famiglia ha preferito non dare ulteriori informazioni sui motivi della scomparsa e il cordoglio sui social è stato immediato. Un decesso che lascia un vuoto nella cultura italiana e al termine della pandemia possibile un evento per ricordare l’autore che nella sua carriera ha pubblicato diversi libri.


Tragedia Mottarone, domenica 30 maggio giornata di lutto in Piemonte

Canada, ritrovati i resti di 215 bambini