Il tesoriere del PD, Luigi Zanda, ha ritirato la proposta di legge sulle indennità dei parlamentari. Zingaretti: “Finisce un’altra bufala 5Stelle”.

ROMA – Il Partito Democratico decide di fare un passo indietro sulle indennità dei parlamentari. In un’intervista al Corriere della Sera il tesoriere dem, Luigi Zanda, ha deciso di ritirare la proposta di legge. “Finisce un’altra bufala dei Cinquestelle – sottolinea il segretario Nicola Zingaretti non era previsto alcun aumento di stipendio dei parlamentari, ma solo elementi di trasparenza e di passi in avanti per fare decidere un corpo terzo sullo stipendio“.

Nicola Zingaretti
Nicola Zingaretti

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

PD, Zanda attacca Di Maio: “Lo citerò in giudizio. Alla fine la giustizia italiana dirà chi ha ragione”

Nell’intervista al Corriere della Sera il tesoriere Zanda sottolinea: “Secondo me è un’ottima soluzione ma ho deciso di ritirarlo perché non voglio che il PD debba subire due volte al giorno le manipolazioni politiche di Di Maio e dei suoi perché voglio contribuire alla serietà di una campagna elettorale per l’Europa che considero molto importante“.

L’esponente dei democratici attacca anche il vicempremier grillino: “La distorsione della verità non è tollerabile. Perciò ho dato mandato ai miei legali di citare in giudizio Di Maio perché risponda in sede civile dei danni che mi ha recato distorcendo il significato del mio ddl. Stia sereno, alla fine la giustizia italiana dirà chi ha ragione“.

Le polemiche politiche però non sono finte qui con la vicepresidente M5s del Senato, Paola Taverna, che risponde a Zanda: “Hanno provato a fregare ancora una volta i cittadini – sottolinea citata da La Repubblicama gli è andata male. Il ritiro del ddl poi è una delle più grandi ammissioni di colpevolezza della storia della politica. Stendiamo un velo pietoso”. La discussione tra maggioranza e opposizione continuerà anche nelle prossime settimane con PD e M5s che confermano i rapporti tesi.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 06-05-2019


Caso Siri, Salvini detta le condizioni per le dimissioni

Caso Siri, Di Maio a Salvini: ultimo giorno utile per capire l’importanza della vicenda