Sono davvero tanti gli appassionati di penne stilografiche nel mondo: collezionisti che coltivano l’amore per gli strumenti da scrittura più pregiati.

Si può dire che collezionare penne rappresenti una precisa scelta di stile, che si esplica nella ricerca di nuovi modelli e di edizioni limitate, pezzi unici come le preziose penne Montegrappa.

Le penne che ogni collezionista vorrebbe possedere sono quelle che rappresentano pezzi di Storia: gli strumenti che sono stati tenuti in mano da personaggi celebri, protagonisti del corso degli eventi, utilizzati per firmare trattati, siglare accordi tra nazioni, stilare capolavori della letteratura mondiale, comporre brani sopravvissuti per grandezza all’oblio del tempo.

Teche ed espositori si riempiono di bellezza, esibendo proprio come in un museo dei piccoli capolavori d’arte che coniugano estetica e funzionalità. Ogni penna stilografica, infatti, possiede la doppia valenza di prezioso accessorio da mostrare con orgoglio e di strumento da scrittura con il quale imprimere pagine bianche di note, emozioni, appunti, progetti.

La passione per le penne stilografiche è molto diffusa in Italia dove è presenta la ACPS, storica Associazione Collezionisti Penne Stilografiche e materiale da scrittura, attiva a Firenze dal 1992. Sono in particolar modo i professionisti di ogni settore a sviluppare questo amore incondizionato per le stilografiche, ma anche chi ama scrivere per diletto, sperimentare diversi e nuovi stili calligrafici e chi possiede una particolare predilezione per gli articoli di classe: le penne di lusso, infatti, travalicano la “semplice” funzione di strumenti da scrittura per assumere il ruolo di uno status symbol elegante e prezioso.

Montegrappa

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Caratteristiche di una stilografica da collezione e metodi di conservazione

Quali sono le regole che governano l’arte di collezionare penne stilografiche? Le buone norme di questa pratica sempre più diffusa ruotano intorno ai canoni di riconoscimento del valore artistico di ogni modello e ai metodi di conservazione più indicati. Quando si ricerca un esemplare di stilografica che meriti un posto nella collezione si comincia osservando la funzionalità della penna e l’integrità estetica di ogni singolo elemento del manufatto. Un occhio particolarmente esperto sa riconoscere, dopo un’attenta osservazione, se la stilografica in questione risulta essere un’imitazione o se si tratta di un accessorio conservato male, un modello non funzionante, danneggiato o scolorito. Una penna da collezione è uno strumento da scrittura in cui i componenti non sono stati sostituiti o compromessi, che presenta un cappuccio originale e un pennino perfettamente integro.

Una volta acquistata una penna stilografica da collezione è necessario saperla conservare nel modo giusto per non danneggiarla irrimediabilmente. Proprio come qualsiasi altra penna va tenuta sempre chiusa con il cappuccio per evitare che l’inchiostro al suo interno si secchi. Le stilografiche andrebbero sempre conservate all’interno di uno specifico espositore o della propria scatola: trattandosi di penne rare che non si utilizzano quotidianamente è sempre consigliabile togliere l’inchiostro perché gli acidi del liquido tendono a mescolarsi all’ossigeno con conseguenze gravi sull’ossidazione del pennino.

Dai laboratori Montegrappa alle collezioni più ricche e preziose del mondo: le stilografiche in edizione limitata Made in Italy sono protagoniste di aste a cui partecipano i maggiori appassionati di capolavori che racchiudono meccanismi di precisione in involucri incisi e dipinti a mano nei minimi dettagli.

Attenzione ai particolari, conoscenza delle tecniche, spiccato gusto estetico, propensione alla corretta manutenzione: sono queste le caratteristiche che delineano il profilo di un perfetto collezionista di penne stilografiche, oggetto di culto che ha attraversato gli anni conservando un fascino che nessun altro accessorio sembra possedere allo stesso modo. Professionisti e letterati di ogni epoca bramano custodire la bellezza di una stilografica d’eccezione nel tempo, affidandole un posto d’onore tra gli altri strumenti da scrittura a lungo ricercati e raccolti: ogni penna è una storia d’amore unica e irripetibile, emozionante ed eterna.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 21-12-2021


Come personalizzare la propria auto

Viaggio low cost in Sardegna: seguendo questi consigli si può fare