Pensioni quota 100: come funziona la proposta e cos'è la Quota 41

Pensioni, come funziona la Quota 100?

Pensioni quota 100: il funzionamento, i requisiti e le critiche al piano proposto da Salvini per superare la legge Fornero.

Giorni di discussioni e trattative tra la Lega e il Movimento Cinque Stelle che, pianificando la Manovra economica, hanno affrontato anche il tema della revisione della legge Fornero. Una delle ipotesi emerse prevede di fissare l’età pensionabile sommando l’età anagrafica al numero di anni di contributi versati. Questo è il meccanismo di base delle cosiddette pensioni quota 100.

Pensioni quota 100: requisiti

La Pensione quota 100 proposta da Matteo Salvini prevede che un uomo può lasciare il lavoro al raggiungimento di quota 100. Tradotto: la somma dell’età anagrafica e degli anni di contributi versati deve raggiungere un totale di cento. I requisiti della pensione quota 100 prevedono almeno 64 anni (di età anagrafica) e 36 anni di pagamento dei contributi.

Quota 41, addio all’età anagrafica di fronte a quarantuno anni di contributi versati

Il vincolo dell’età anagrafica potrebbe però scomparire con la cosiddetta quota 41, ossia il raggiungimento di 41 anni (e mezzo) di contributi pagati. Superata questa soglia cade il limite minimo dell’età pensionabile, altrimenti fissata a sessantaquattro anni.

pensioni quota 100
pensioni quota 100

Le critiche alla pensione quota 100: meno anni di lavoro e meno soldi

Secondo gli oppositori, il provvedimento ideato da Salvini consentirebbe di lasciare prima il mondo del lavoro a fronte di una pensione sensibilmente più bassa.

Consentire di uscire a 64 anni significa di fatto annullare lo scalone Fornero che ha portato l’età a 67 anni dal 2019. Ma guai a pensare che con quota 100 risolviamo ogni problema“, ha dichiarato Alberto Brambilla che sposta l’attenzione anche sulle spese che dovrebbe affrontare lo Stato per sostenere la manovra. Tra le proposte spicca quella di aumentare i controlli per le persone che, senza averne diritto, percepiscono la pensione d’invalidità sottraendo allo Stato migliaia di euro che diventano miliardi sommando i contributi pagati a tutti i finti invalidi.

fonte immagine: https://pixabay.com/it/euro-sembrare-denaro-finanza-870757/

ultimo aggiornamento: 17-01-2019

X