Fondi russi alla Lega, Vannucci non vuole rispondere ai pm

Moscopoli, Vannucci non vuole rispondere ai pm

Perquisizione della Guardia di Finanza a casa di Francesco Vannucci.

MILANO – Nonostante le smentite, la Procura vuole approfondire la posizione del terzo uomo presente al Metropol. La Guardia di Finanza ha effettuato una perquisizione a casa di Francesco Vannucci. Gianluca Meranda è stato iscritto sul registro degli indagati e nelle prossime ore potrebbe ricevere l’avviso di garanzia anche il suo ‘braccio destro’.

Fondi russi alla Lega, Vannucci non vuole rispondere ai pm

Anche Francesco Vannucci, indagato nell’inchiesta sui presunti fondi alla Lega, ha fatto sapere di non voler rispondere alle domande dei pm.

Moscopoli, la posizione di Francesco Vannucci

La posizione di Francesco Vannucci non è ancora molto chiara. Il ‘braccio destro’ di Meranda si è fatto avanti solo nella giornata di ieri ammettendo di essere stato al Metropol in quell’incontro con proprio l’avvocato romano e Savoini.

L’economista ha specificato che si è “trattato semplicemente di un incontro professionale e non politico. Tutto si è svolto nelle norme dei canoni della deontologia commerciale“. Non è escluso che Vannucci venga sentito nelle prossime settimane dalla Procura per chiarire meglio la propria posizione. Possibile anche un interrogatorio per Meranda. Le due persone al momento non sono risultano essere tra gli indagati. Nessuno dei due ha preferito lasciare dichiarazioni almeno fino a quando non sarà chiarita la loro posizione.

Guardia di Finanza
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/Guardia-di-Finanza

Moscopoli, c’è un quarto uomo?

Ma le indagini non si fermano e nella giornata di oggi è uscita fuori l’indiscrezione di un possibile quarto uomo all’incontro del Metropol. Massimo riserbo da parte della Procura che non si lascia sfuggire nessuna indicazione ma a breve ci potrebbero essere delle importanti novità.

I magistrati stanno ascoltando gli audio della vicenda e nelle prossime ore altre persone potrebbero essere iscritte sul registro degli indagati. Meranda e Vannucci sono gli indiziati principali ma non è esclusa la presenza di un quarto uomo che al momento resta nell’ombra. In futuro, però, potrebbe parlare come successo già successo in passato in questa vicenda.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/pg/Guardia-di-Finanza

ultimo aggiornamento: 22-07-2019

X