Il cantiere navale Rossini, a Pesaro, offre posti di lavoro da 1300 euro al mese, “ma dai giovani nessun segnale”.

“Dai giovani nessun segnale”. È questa la solita frase che accompagna le offerte di lavoro dei datori, che spesso non ricevono alcuna candidatura. È il caso del cantiere navale Rossini, situato a Pesaro, che è alla ricerca di giovani da inserire nei cantieri navali per lavorare.  

“Si vede che in questa città i ragazzi sono ben sistemati ed occupati perché stiamo cercando, come cantiere navale Rossini, giovani da inserire con un contratto a tempo indeterminato e non quindi stagionale, ma non è facile avere risposte”. Sono queste le parole di Alfonso Postorino, direttore del cantiere navale.  

reclutare blind recruitment colloquio lavoro

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La proposta del cantiere navale Rossini

Il suo discorso prosegue, spiegando cosa include l’offerta di lavoro che pare nessun giovane sia intenzionato a cogliere. “Cosa offriamo? Inizialmente si parte con 1200-1300 euro per un tipo di lavoro – curare la logistica nel piazzale – che non richiede nessuna particolare specializzazione e stipendio che aumenta naturalmente con gli straordinari. Il tutto tralasciando il fatto che c’è anche la possibilità di fare carriera all’interno del gruppo. L’unica cosa che chiediamo visto il tipo di clientela, che sappia bene l’inglese. L’età? Va benissimo anche un giovane di venti anni“, dice. 

Il cantiere navale è alla disperata ricerca di manodopera, “perché quest’anno – spiega Alfonso Postorino – gli yacht stanno arrivando in anticipo rispetto agli anni scorsi forse perché è stata un’estate molto lunga. Ne abbiamo ormeggiati già due ed un terzo, un 47 metri, è dentro i capannoni per i lavori di verniciatura”. 

E aggiunge: “Direi che stiamo ricevendo tantissime richieste di preventivi, mai come quest’anno, perché il cantiere si sta facendo un nome sul mercato. Poi bisogna vedere in quanti firmeranno i contratti per lavori di verniciatura, che è il nostro verso business, oppure di refitting. Comunque le previsioni sono buone e direi che potremmo essere sull’ordine dei 12-13 scafi, fors’anche di più, come lo scorso anno”. 

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 07-10-2022


Superbonus 110%: aumentano i controlli

Caro bollette per le imprese: “In un anno aumentate di 10 volte”