Pietro Anastasi morto, l'ex calciatore aveva 71 anni

Addio a Pietro Anastasi, l’ex attaccante aveva 71 anni

Pietro Anastasi è morto all’età di 71 anni. L’ex attaccante di Juventus e Inter era da tempo gravemente malato. Ha indossato per 25 volte la maglia azzurra.

ROMA – Grave lutto nel calcio italiano. E’ morto all’età di 71 anni Pietro Anastasi, ex attaccante di Juventus e Inter. La punta siciliana era malata ormai da diverso tempo con il decesso avvenuto nella serata di venerdì 17 gennaio 2020.

Una scomparsa che lascia un vuoto incolmabile in molti suoi ex compagni pronti ad andarlo a salutare per l’ultima volta. E il campionato italiano si prepara a ricordare un grande giocatore nel prossimo turno di campionato. Con la Juventus e l’Inter che potrebbero indossare anche la fascia nera in segno di lutto.

Dai successi con la Juventus allo scambio con Boninsegna: chi era Pietro Anastasi

Nato il 7 aprile 1948 a Catania, Pietro Anastasi è esploso nella seconda metà degli anni ’60 con la maglia del Varese. Prestazioni che hanno portato ad un duello tra Juventus e Inter con i bianconeri che, per assicurarselo, spesero 650 milioni di euro.

Otto stagioni con la Vecchia Signora ricchi di soddisfazioni visti anche i tre scudetti vinti. Un amore che non si è concluso nel migliore dei modi. I dissidi hanno portato la Juventus a privarsi del proprio attaccante nello ‘scambio del secolo’ con Roberto Boninsegna. In nerazzurro non è riuscito a ripetere le prestazioni degli anni precedenti, alzando solo una Coppa Italia. Carriera chiusa tra Ascoli e Lugano. Ma nel suo palmares spicca anche l’Europeo (l’unico) conquistato dall’Italia nel 1968.

Pietro Anastasi
fonte foto https://twitter.com/juventusfc

Pietro Anastasi morto

La morte di Pietro Anastasi ha sconvolto l’intero mondo del calcio. L’ex attaccante da diversi mesi combatteva con un male incurabile che purtroppo non gli ha lasciato possibilità di sopravvivere. E la Serie A si prepara a ricordare nel prossimo turno il grande campione che ha vestito le maglie, tra le altre, di Juventus e Inter.

fonte foto copertina https://twitter.com/juventusfc

ultimo aggiornamento: 18-01-2020

X