Portovesme, lavoratori salgono sulla ciminiera per protestare
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Portovesme, lavoratori salgono sulla ciminiera per protestare

Operai Industria

Quattro lavoratori di Portovesme sono saliti su una ciminiera a 100 metri di altezza per protestare contro il caro energia: posti a rischio.

I lavoratori di Portovesme in Sardegna sono saliti su una ciminiera a 100 metri di altezza per protestare contro l’aumento del costo dell’energia. Difatti il caro energia mette a rischio l’operatività dell’azienda, ed i 1.300 lavoratori rischiano il loro posto.  

Sono quattro i lavoratori che si sono arrampicati sulla ciminiera a 100 metri di altezza. A causa di questa situazione, da lunedì i lavoratori degli appalti si trovano in assemblea permanente nel piazzale della Portovesme srl. Lì i lavoratori hanno anche piazzato alcune tende. 

Come fare soldi con le criptovalute e guadagnare?

Le proteste

“Questo non è un colpo di testa ma un’azione a sostegno delle vertenze e delle iniziative messe in atto sino a ora dalle Rsu e dai sindacati”. Sono queste le dichiarazioni del lavoratori, che spiegano che alla luce di questa situazione “abbiamo la necessità di avere un incontro urgente al ministero per aprire un confronto nazionale con tutti gli interlocutori seduti allo stesso tavolo e trovare una soluzione subito sul fronte energia. Non bastano le rassicurazioni, ma per farci scendere servono impegni seri e forti”. 

Operai Industria
Operai Industria

I quattro continuano: “Tutte le iniziative pacifiche che abbiamo intrapreso non hanno portato nessun risultato. È un anno e mezzo che stiamo subendo questa crisi e gradualmente la società, senza una soluzione sul fronte del prezzo dell’energia, sta limitando i reparti marcia: non possiamo più aspettare e attendere le promesse che finora non hanno portato a niente”. 

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 28 Febbraio 2023 10:26

Omicidio a Taranto, compaiono in 3 nel registro degli indagati

nl pixel