Crisi di governo? Ecco la settimana calda. Giovedì potrebbe esserci un Consiglio dei Ministri per tirare le somme dei lavori in corso all’interno dell’esecutivo.

Crisi di governo congelata ma non ancora esclusa del tutto. Si decide probabilmente nella giornata di giovedì il futuro (immediato) del governo Lega-Movimento Cinque Stelle. La base del Carroccio spinge per la crisi di governo e il voto anticipato e i governatori del Nord hanno dichiarato guerra a Giuseppe Conte sul discorso Autonomia.

Lunedì il vertice sull’autonomia

La battaglia sulle sorti del governo inizia, o meglio riprende, lunedì con il possibile vertice sull’Autonomia. Dovrebbe trattarsi di una riunione ristretta per sciogliere gli ultimi nodi.

Giuseppe Conte
Roma 20/06/2018 – Il Presidente del Consiglio dei Ministri incontra il Presidente del Consiglio Europeo / foto Samantha Zucchi/Insidefoto/Image nella foto: Giuseppe Conte

Il decreto Sicurezza Bis

A inizio settimana riprenderanno le discussioni anche sul decreto Sicurezza Bis, che dovrebbe passare con il voto di fiducia che dovrebbe mettere a tacere le polemiche sollevate dall’ala più dura del Movimento Cinque Stelle.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial

Fondi russi alla Lega, Conte in Senato nella giornata di mercoledì

Altro appuntamento chiave per le sorti del governo è fissato per la giornata di mercoledì, quando il premier Giuseppe Conte si presenterà in Senato per riferire sul caso dei fondi russi alla Lega.

Giovedì il Consiglio dei Ministri (?) per scongiurare o sancire la crisi di governo

Nella giornata di giovedì il premier potrebbe convocare un Consiglio dei Ministri per tirare le somme e decidere il da farsi. Si potrebbe anche parlare delle Autonomie per provare a completare il quadro, ma molto dipenderà da come si risolverà la discussione con i governatori di Lombardia e Piemonte.

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 22-07-2019


Caso Siri, spuntano delle nuove intercettazioni. Arata: “Gli do 30.000 euro”

Anac, lascia Raffaele Cantone