Il Premio Nobel per la Pace 2021 è stato assegnato a Maria Ressa e Dmitry Muratov per la loro lotta per la libertà di espressione.

Il Premio Nobel per la Pace 2021 è stato assegnato a Maria Ressa e Dmitry Muratov “per la loro coraggiosa lotta per la libertà di espressione nelle Filippine e in Russia”. Ancora una volta l’Accademia sovverte i pronostici della vigilia e conferisce il prestigioso riconoscimento a personaggi meno noti ma non meno importanti ed influenti.

Chi è Maria Ressa

Maria Ressa è una giornalista filippina che nel 2012 ha avviato, come co-fondatrice, un’azienda per il giornalismo investigativo, la Rappler. Nel corso degli anni la giornalista è diventata una sorta di baluardo della libertà di espressione e della libertà nel senso più assoluto del termine. Ha attaccato il regime per la campagna anti-droga che ha causato un numero imprecisato di morti. Inoltre ha documentato il ricorso ai social media per diffondere notizie false e per discriminare e mettere in cattiva luce gli oppositori del regime.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Chi è Dmitry Muratov

Dmitry Andreyevich Muratov è un giornalista russo che si è battuto per la libertà di parola. Nel 1993 è stato tra i fondatori del giornale Novaja Gazeta, considerato come il principale quotidiano di opposizione e uno dei pochi giornali a raccontare una realtà della Russia diversa da quella narrata dai media vicini al Cremlino. Il giornale ha raccontato e continua a raccontare della violenza della polizia, della corruzione che riguarda anche i piani alti del Paese e delle frodi elettorali. Non sorprende che in poco tempo i giornale si sia fatto un certo numero di nemici, che hanno provato ad ostacolarne il lavoro con minacce e azioni intimidatorie.

Di seguito il video dell’assegnazione del Premio Nobel per la Pace 2021.

ultimo aggiornamento: 08-10-2021


Green Pass, tutte le novità e le regole dal 15 ottobre: quando serve e quando no

Rissa a Marsala, 28enne ucciso con una coltellata. Fermate cinque persone